ARPINO – Aveva sottratto il figlio alla compagna, alla vista dei Carabinieri si dà alla fuga ma si ribalta con l’auto. Un uomo di 34 anni di Fontana Liri è stato arrestato dai carabinieri NORM della locale Compagnia, coadiuvati da quelli della Stazione di Arpino, per “resistenza e violenza a P.U.”.

Intercettato ad Arpino il pregiudicato, già condannato in passato per reati contro la persona ed il patrimonio, si è dato alla fuga.

I militari lo cercavano perché non aveva riaccompagnato a casa dalla madre il figlio minore di tre anni, con la quale condivide l’affido.

All’alt dei carabinieri, fuggiva in direzione di Fontana Liri. Inseguito per alcuni chilometri, veniva intercettato dai militari dell’Aliquota Radiomobile, che nel tentativo di affiancarlo venivano speronati dall’uomo, che finiva fuori strada ribaltandosi su un lato.

Su posto si portavano i sanitari del 118 che soccorrevano il bimbo ed il padre. Trasportati presso l’Ospedale di Sora, non riportando lesioni, mentre i militari operanti riportavano delle lesioni giudicate guaribili in 3 giorni.

Il 34enne veniva anche denunciato avendo rifiutato di sottoposti agli accertamenti etilometrici.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.