Latina-Una sfida a suon di quartetti fra Boccherini e Haydn,con l’Ensemble Apollon, questo pomeriggio è stato trasmesso un breveconcerto live streaming sul canale youtube della Fondazione Campus Internazionale di Musica per l’ultimo appuntamento del 56° Festival Pontino di Musica.

 

Era in programma lo scorso 28 ottobre l’ultimo concerto dal vivo del 56° Festival Pontino di Musica che al Circolo Cittadino “Sante Palumbo” di Latina avrebbe dovuto ospitare l’Ensemble Apollon. Già annunciato, il concerto venne rinviato per il DPCM del 24 ottobre per contenere l’emergenza Coronavirus. Ma il Festival mantiene l’impegno con il suo pubblico oggi alle ore 17.30, è andato in onda il concerto atteso, in diretta streaming dal canale youtube della Fondazione Campus Internazionale di Musica.

Formazione di soli archi nata nel 2017 per volontà del violinista, pianista e direttore d’orchestra Alessandro Buccarella, l’Ensemble Apollon porta all’attenzione del pubblico un repertorio cameristico meno noto, ma non per questo meno meritevole di attenzione. In particolare, l’Ensemble si concentra sull’opera di Luigi Boccherini e sui suoi contemporanei, partendo dunque dalla metà del ‘700 fino alla fine del periodo cosiddetto ‘classico’. Nato a Lucca nel 1743 e morto a Madrid nel 1805, Boccherini si era trasferito nella città spagnola nel 1768 al servizio di Don Luigi fratello del re Carlo III. Una vita movimentata la sua, che conobbe molti successi ma altrettante delusioni e sofferenze, che si concluse nella più totale povertà. Violoncellista e prolifico compositore, soprattutto di musica da camera scritta per i musicisti dilettanti della corte spagnola, fu senz’altro uno dei maggiori rappresentanti della musica strumentale italiana del Settecento. Molta della sua musica è tutt’oggi ancora inedita e dispersa in archivi e biblioteche, e comprende fra l’altro ben 92 quartetti per archi, composizioni in cui gli strumenti dialogano in totale parità, come fosse una elegante conversazione.

Già ospite lo scorso anno al Circolo Cittadino di Latina, l’Apollon (che al violino di Alessandro Quarta affianca quello di Valentina Morigi, la viola di Adelaide Pizzi e il violoncello di Fabrizia Pandimiglio) presenta dunque una nuova ‘sfida’ fra il compositore lucchese e Franz Joseph Haydn. Aprono e chiudono il concerto due Quartetti dall’op. 8 di Boccherini (rispettivamente il n. 2 in do minore e il n. 1 in re maggiore) che incorniciano due Quartetti di Haydn dall’op. 17, il n. 4 in do minore e il n. 6 in re maggiore.

L’Ensemble Apollon nasce nel 2017 per la volontà di Alessandro Buccarella (violinista, pianista e direttore d’orchestra) di approfondire la musica di Luigi Boccherini. Le formazioni che si alternano sul palco possono andare dal duo fino al quintetto, un genere che Boccherini ha portato ad un livello di perfezione difficilmente raggiungibile, sia nella versione con due violoncelli, ma anche con il pianoforte, il flauto e nei suoi quintetti tardi con due viole.

Sono regolarmente proposti anche confronti con i due grandi compositori coevi, Haydn e Mozart, mettendo in luce affinità e differenze, e mostrando la grande influenza che il lucchese ebbe sui due austriaci.

Dopo essersi esibito per due stagioni al Teatro Kèiros a Roma, l’Ensemble è stato invitato, nel giugno 2019, dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a suonare per l’insediamento del nuovo Prefetto di Roma, a Palazzo Valentini, riscuotendo unanime consenso di pubblico e critica; inoltre, ha partecipato diverse volte alla stagione concertistica del Circolo del Ministero degli Affari Esteri, a Ponte Milvio e al cartellone di “Musica su Roma”, al Teatro dei Ginnasi alle Botteghe Oscure.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.