Giovanni Delle Cave, il papà di Eros, Responsabile dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada APS per la sede di Latina

LATINA – “Nancy Liliano deve essere arrestata! Sorprende, a dir poco, la decisione della Procura di Salerno di non arrestare la carnefice dei compianti militi, uccisi nell’adempimento del loro dovere, dalla dabbenaggine di chi ritiene evidentemente più importante la propria ‘libertà’ del rispetto per la vita degli altri“.

A dichiararlo, in una nota, è Giovanni Delle Cave, il papà di Eros, Responsabile dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada APS per la sede di Latina e Frosinone.

La decisione della Procura spezza quel filo tenue di fiducia che dall’entrata in vigore dell’omicidio stradale che ci legava nuovamente all’azione della magistratura, dopo aver assistito per decenni all’impunità di certi fatti. Riteniamo che ci sia ancora tempo per dare un segnale importante, per arrestare dunque la sig.ra Liliano, affermando lo Stato di Diritto, dando così un segnale chiaro all’esterno; l’inerzia della Procura colpisce al cuore l’azione di questo Sodalizio, vanificandone gli obiettivi e gli sforzi di anni.

Cogliamo l’occasione per esprimere ancora una volta la nostra vicinanza all’Arma dei Carabinieri ed alle famiglie dei militari, preannunciando sin per l’immediato futuro clamorose iniziative ove si decidesse di non arrestare la sig.ra. Liliano”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.