Domani visita guidata nella casa natale di Dedo

Organizzata dalla cooperativa Amaranta

86

LIVORNO – Apre per una visita guidata domani alle 18 la casa natale di Amedeo Modigliani in via Roma. Il palazzo ottocentesco è rimasto arredato come un tempo, ci sono il tavolo, il soggiorno e le fotografie appese al muro dell’appartamento in cui ha vissuto la famiglia Modigliani con il piccolo Dedo che sembra ancora in casa a tracciare i suoi primi disegni con le dita sui vetri delle finestre appannate. La famiglia Modigliani era una ricca famiglia ebrea decadente con ricchi interessi culturali. Il piccolo Modigliani era sempre in compagnia del nonno materno Isacco Garsin che amava accompagnarlo in giro per la Livorno del tempo ad ammirarne le bellezze. In famiglia anche il fratello Giuseppe Emanuele, pacifista e parlamentare italiano socialista. La storia narra che gli esattori delle tasse irruppero in casa Modigliani proprio quando la mamma Eugenie Garsin lo partorì e secondo la legge tutto quello che era sul letto di una partoriente non poteva essere pignorato, quindi la famiglia ammucchiò tutto quello che poteva dei suoi averi sul letto della mamma e del piccolo Modigliani. Atmosfere struggenti e una Livorno che fu, in via Roma 38 per una visita alla casa del pittore dell’anima più famoso del mondo. Alla fine della visita un bicchiere di assenzio alla fiamma offerto dall’organizzazione. Costo 10 euro a persona, prenotazione consigliata al 3398560212.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedentePriverno. “Welcome Children”, un albero per ogni nuovo nato, domenica 26 novembre a Palazzo Comunale
Articolo successivoCommissione Cultura e Sport, il presidente Di Matteo: “Intenzione del Comune istituire una serie di premi per gli sportivi”
Divento giornalista pubblicista nel 2012 lavorando per Il Tirreno per quattro anni e mezzo nella redazione della cronaca di Livorno, in seguito faccio varie esperienze personali sempre volte ad accrescere la mia esperienza professionale. Ho collaborato con più di un giornale on line, guidandone alcuni, ho lavorato come addetto stampa nel campo della politica, dello sport e dello spettacolo, attualmente affianco la professione giornalistica a quella di scrittore.