Finalmente torna la neve, la montagna Toscana respira

115
credits to Paesaggidigitali.it

FIRENZE – Era metà gennaio quando finalmente la maledizione della neve si spezzava e sulle vette toscane si poteva iniziare a sciare. Settimane di freddo intenso, con temperature al di sotto dei -10° che hanno consentito ai tanti centimetri caduti di mantenersi. Poi le ultime due settimane è arrivata, dirompente, una primavera anticipata e per gli operatori della montagna è stato diffcile anche sparare la neve artificiale. Nonostante questo le località sciistiche non hanno chiuso (nemmeno le più piccole).

La situazione cominciava a essere critica, ma fortunatamente ieri il meteo è cambiato, le temperature sono scese sotto lo zero e le montagne hanno cominciato a imbiancarsi. Si conta mezzo metro all’Abetone, trenta centimetri alla Doganaccia, a ZumZeri e al Casone di Profecchia. Alcune ore più tardi la perturbazione ha raggiunto la maremma e sulla vetta dell’Amiata sono caduti 15 centimetri. La perturbazione non è terminata e dove non sta nevicando nevicherà nei prossimi giorni.

La montagna toscana respira e vede meno nero il finale di stagione.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedente“Sapori di primavera”, ultimo appuntamento degustativo al San Benedetto di Latina
Articolo successivoPremio Eurocomunicazione, successo per la prima edizione a Como
Giurista e giornalista pubblicista dell'Ordine della Toscana, ho vissuto a Firenze, Parigi e Roma senza mai smettere di essere livornese. Per il mio territorio nutro un interesse atavico, un amore senza condizioni. La mia seconda Casa è l'isola d'Elba. Appassionato di scrittura sin dalla più tenera età, gestisco la sezione Toscana della testata oltre ad altre collaborazioni online e su carta stampata.