La sanità cambia a Latina : Arriva la Cardiochirurgia, +124 posti letto, +314 nuovi assunti, più grande il pronto soccorso del Goretti

140

Conferenza dei sindaci sulla Sanità nel’aula consiliare del comune di Latina con il presidente della regione Rocca che ha posto l’accento sulla programmazione 2024-2026 della rete ospedaliera.

“Un confronto e un ascolto reciproco che è sempre produttivo per l’interesse della nostra comunità. Abbiamo spiegato tutti gli interventi che sono stati programmati nel breve e nel medio periodo, cioè nell’arco dei prossimi 18 mesi. Ho preso un impegno: tornare a breve per parlare delle strategie territoriali, non solo degli ospedali quindi, ma anche della sanità di prossimità”, ha detto il presidente Rocca soffermandosi con i giornalisti dopo la conferenza dei sindaci convocata dalla sindaca Matilde Celentano.

I lavori nei pronto soccorso del Goretti e del Dono Svizzero
“Ci saranno interventi importanti per tutti i pronto soccorso – ha poi annunciato il presidente – Quello del Santa Maria Goretti, in particolare, entro quest’anno sarà completamente rivoluzionato e ampliato. Il numero dei posti letto a norma verrà quadruplicato: arrivanno posti letto significativi per codici rossi e arancioni, per le sale di osservazione. E ci sarà un nuovo posto di polizia. Ci sono impegni precisi anche per gli altri ospedali, grazie ai fondi del Pnrr e alle risorse per il Giubileo”. Nel bilancio di previsione 2024 della Asl di Latina sono stati previsti investimenti per oltre 15milioni di euro per ampliare e adeguare i pronto soccorso di Latina e di Formia. Il 19 febbraio la direzione generale dell’azienda sanitaria ha approvato lo studio di fattivilità per i lavori previsti al Goretti, che riguardano nel dettaglio sia la ristrutturazione di una parte degli ambienti, sia l’ampliamento degli spazi, con la creazione di una nuova sala per i parenti e i pazienti. Il finanziamento consentirà di creare un nuovo punto di polizia, una sala per i codici rossi e arancioni, con 12 posti letto, sale per l’osservazione con ulteriori 12 posti letto, ampliando così fino a 24 posti letto, rispetto alla sala attuale. Entro giugno 2024, il pronto soccorso del Dono Svizzero di Formia vedrà la riqualificazione degli ambienti e la realizzazione di un nuovo layout distributivo interno.

Nel corso della conferenza dei sindaci sulla sanità il presidente Rocca ha reso note le linee strategiche del mandato e la visione del governo per il territorio della provincia pontina. “Una realtà sfidante – ha commentato il governatore – che vedrà un passaggio fondamentale: da 1,88 posti letto per mille abitanti del 2022, ai 3 per mille nei prossmi 18 mesi. Tutto questo anche prima dell’arrivo dei nuovi ospedali, adeguando dunque le strutture già esistenti”. Proprio sulla realizzazione del nuovo ospedale di Latina e su quello del Golfo, Rocca ha precisato che la Regione sta lavorando per raggiungere accordi con l’Inail per la loro realizzazione. “Per Latina – ha però puntualizzato – c’era la certezza soltanto di 50 milioni. Ci auguriamo, attraverso il dialogo con l’Inail, di raggiungere un accordo per almeno altri 300. E forse non basteranno. Ma sono ottimista che, per quando terminerà il mio primo mandato, l’ospedale sarà in fase avanzata di costruzione. Sull’ospedale del Golfo ci avviamo a mantenere gli impegni presi”.

La Cardiochirurgia al Goretti
Un altro importante annuncio del presidente della Regione riguarda poi il completamento delle discipline necessarie al Dea di II livello; la Cardiochirurgia, la chiururgia Maxillofacciale, la chirurgia plastica e la pneumologia. “Abbiamo gettato le premesse perconsentire ai cittadini di Latina di essere curati in maniera adeguata sul territorio. Faremo di tutto perché i pazienti non debbano essere curati fuori provincia – ha precisato Rocca – A Latina non c’è la Cardiochirurgia, a Roma ce ne sono otto e sono troppe”. Con riferimento a questi nuovi aspetti la direttrice della Asl, Silvia Cavalli, ha spiegato quali saranno i prossimi cambiamenti: “Abbiamo una sala operatoria ibrida che si candida, con l’incremento di poca tecnologia, a essere usata per la Cardiochirurgia. Sotto il profilo di posti letto, sono già iniziati i lavori per 20 posti letto. Ci saranno 14 posti nella Rianimazione ospitati al primo piano, dove c’è attualmente il laboratorio analisi che sarà trasferito al sesto piano. Qui si prevede l’inizio dei lavori entro l’estate”.

Un accenno anche alle assunzioni: 314 complessivamente, di cui 162 a tempo indeterminato, 91 stabilizzazioni, 61 a tempo determinato. E anche ai 124 posti letto per gestire il sovraffollamento del pronto soccorso. “Abbiamo adottato dei provvedimenti rigidi – ha garantito il presidente – I posti letto saranno gestiti da privati ma governati dalla Asl”. Nel dettaglio, il piano sperimentale prevede 49 posti letto acquistati dall’Istituto chirurgico ortopedico, di cui 29 per acuti in Medicina generale e 20 in lungodegenza; 30 alla Rsa San Raffaele di Sabaudia; 15 alla Rsa Poggio Ducale di Minturno; 20 alla Rsa Villa Silvana; 10 alla Rsa Residenza pontina.

Il commissariamento della Asl
Infine, il commissariamento della Asl di Latina, alla scadenza dell’incarico della direttrice generale Silvia Cavalli. “Non si commissarierà solo Latina – ha spiegato il presidente della Regione – ma anche diverse Asl di Roma. Voglio precisare che ho grande stima per i risultati raggiunti dalla dottoressa Cavalli, la conferma non passa però solo da queste valutazioni. Il commissariamento è un atto tecnico, guai a leggerlo come una bocciatura del lavoro fatto. Vorrei che fra cinque anni – ha aggiunto – si uscisse da un eccesso di politicizzazione. I direttori generali sono per me tecnici. Non  chiedo cosa votano. E su questo ho tutta l’intenzione di ribaltare il paradigma. Le strutture sanitarie devono funzionare al meglio, con l’obiettivo di scegliere persone di qualità. La stessa cosa avverrà sui primariati. Non si resta primari a vita. Si diventa primari per i titoli, si resta primari sui risultati”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBagno di folla per Salvetti ai Quattro Mori per il lancio della campagna elettorale
Articolo successivoL’angolo delle curiosità: Letteratura (IX)
Per oltre 30 anni la voce di Radio Rai e Rai Tre in provincia di Latina, ho seguito i maggiori eventi che hanno interessato il nostro territorio. Oggi una nuova esperienza con News-24.it di cui ho assunto la direzione, aiutando con la mia esperienza e la mia passione un gruppo di giovani talenti della comunicazione on line a crescere e ad affermarsi.