Latina, si attende una soluzione definitiva su come verrà edificato il nuovo palasport nel quartiere Q4

126

La commissione congiunta Urbanistica e Sport ha approvato all’unanimità l’ubicazione del nuovo impianto in un’area di proprietà comunale a ridosso della statale Pontina 148, in zone denominata q4. Da piazza del Popolo hanno fatto sapere che la struttura ospiterà 3500 spettatori e sarà polivalente, senza specificare cosa intendono fattivamente per questa dicitura. Si parla di tensostruttura, pressostruttura, palatenda, muratura con copertura in legno lamellare. Sinora non è stata presa alcuna decisione nonostante i campionati di basket inizieranno con la Coppa di Lega a inizio settembre, i tempi sono molto brevi. Vanno tenuti in considerazione dai tecnici preposti al progetto la posizione geografica di Latina e il suo clima particolarmente caldo che potrebbe infastidire atleti e pubblico durante allenamenti e gare. La scelta va fatta con oculatezza da qualificati esperti del settore dell’impiantistica sportiva. Ricordiamo agli appassionati di basket che il famoso e storico PalaMaggiò – 8000 posti – è stato edificato nel 1982 in soli 100 giorni a Castelmorrone di Caserta. Il PalaMangano a Scafati con 3600 posti in 90 giorni, la Segafredo Arena a Bologna, 9200 posti in cinque mesi. Procede anche l’iter burocratico per la definizione dei lavori di ripristino della funzionalità del PalaBianchini.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteI favolosi anni ’60 a Sabaudia con il complesso bandistico “Città di Priverno” e tanti ospiti. Sabato 24 febbraio, Salone Parrocchiale “San Francesco”
Articolo successivoSabato alle 15 e 30 festa per la nuova sede di Appartenenza Labronica
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.