ANZIO – NETTUNO – Sono in corso dalle prime luci dell’alba, nei comuni di Anzio, Nettuno ed Aprilia le operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che stanno dando esecuzione a un decreto, emesso dalla III Sezione “Misure di Prevenzione” del Tribunale Penale e Civile di Roma su richiesta della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia. Un decreto che dispone il sequestro anticipato di beni appartenenti a Giacomo Madaffari, ritenuto a capo della ‘ndrina locale del sud di Roma, con ramificazioni anche in provincia di Latina.
Le indagini hanno condotto al sequestro di un ingente patrimonio, costituito da 10 immobili di cui 6 di categoria A/7 (ville e immobili di pregio), 6 terreni, 2 autovetture, conti correnti e una società di rivendita autoveicoli, frutto del reimpiego di denaro ritenuto provento delle attività illecite perpetrate da Madaffari.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAnche la Protezione Civile di Fondi corre in soccorso della popolazione toscana
Articolo successivoIl Teatro Romano di Terracina “rinasce” dopo 2000 anni, sabato 11 novembre l’inaugurazione