“Obiettivo inclusione-Aprilia città libera solidale”.

E’ questo l’appuntamento previsto giovedì 9 agosto dalle 0re 18, presso la statua di San Michele Arcangelo, in Piazza Roma, a cura del forum per la nuova  cittadinanza di aprilia – piattaforma sociale e civile cittadina per la solidarieta’ ed i diritti umani.

 

 Una serie di iniziative messe in campo con lo scopo di sentirsi uniti per una nobile causa. La manifestazione aprirà con  la consegna dell’appello al sindaco di aprilia – manifesto degli amministratori locali : “inclusione per una societa’ aperta”il laboratorio artistico a cura di aps farereteonlus per i bambini di ogni eta’ con realizzazione di cartelloni e disegni sul tema della fratellanza e della salvaguardia dei diritti umani all’ interno del “mercatino di aprilia” di piazza roma; a seguire;

  • show di Marco Palazzi “io odio gli indifferenti” di antonio gramsci
  • estratto dello spettacolo “Mare nostro” di Taffaele Calabrese
  • show dance di Giada e Martina sulle note di “esseri umani” di Mengoni e “cara italia” di ghali
  • recitazione di brani e poesie sul tema oggetto dell’iniziativa a cura delle associazioni apriliane partecipanti
  • interventi dei rappresentanti delle associazioni promotrici e aderentiNon c’è pace senza diritti. “Non ci sono diritti senza responsabilità.  si legge nella nota, Responsabilità contro l’indifferenza. Responsabilità contro l’ipocrisia. Responsabilità contro la rassegnazione. Con questo spirito, alla vigilia del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, diciamo basta all’egoismo, alla guerra e alla competizione.Dobbiamo accrescere la consapevolezza delle responsabilità che condividiamo. Non basta rivendicare i diritti: dobbiamo fare i conti con le nostre responsabilità.Serve un nuovo coraggio civico e politico. Occorre diffondere una nuova cultura politica nonviolenta dei diritti umani. Gli esempi positivi non mancano. Dobbiamo illuminarli, seguirli, moltiplicarli. Se davvero vogliamo mettere fine alla violenza e alle stragi continue di vite umane, dignità e diritti, se davvero vogliamo scongiurare un’ulteriore compressione degli spazi di libertà, democrazia e diritti e risolvere le crisi epocali che incombono dobbiamo adoperare la nostra intelligenza, la nostra creatività, il nostro tempo e le nostre risorse per prenderci cura gli uni degli altri, ripensare il nostro modo di vivere assieme, proteggere la nostra casa comune e realizzare tutti i diritti umani per tutti. In un tempo segnato da tanto orrore e dall’arbitrio dei più forti, dobbiamo riprendere in mano la bussola dei diritti umani e riaffermare con forza quanto sta scritto nella Carta comune dell’umanità: “Tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”. Di fronte a quello che sta succedendo nel mondo non bastano più le denunce: serve una nuova e più ampia assunzione di responsabilità”.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteInnervosito per l’attesa al Pronto Soccorso scaglia una sedia contro l’infermiera: denunciato un 40enne, 21 giorni di prognosi per la donna
Articolo successivoMercoledì 8 Agosto Gerardo Di Lella con la Pop O’rchestra Plays ne “La Febbre della Disco Music”
Laureata in lettere moderne, con specializzazione in critica letteraria, ho iniziato la carriera come collaboratrice del quotidiano “ Il Tempo” per 15 anni, occupandomi di politica, sociale ed eventi culturali. Con la rivista “Espresso” ho svolto tre inchieste di ampio spessore sociale. Dal 2004 al 2009, ho assunto l’incarico come consulente stampa di fiducia del sindaco di Aprilia, Santangelo. Specializzata nella comunicazione multimediale con titoli rilasciati direttamente dall’Ordine dei Giornalisti al quale sono iscritta dal 1997, ho scritto per il quotidiano La Provincia e collaboro attualmente anche con diverse testate per eventi sul territorio e per la cultura extra regionale.