SONNINO- La tragedia si è consumata in pochi secondi. Giovanni Torelli era al primo piano di una palazzina,nella frazione di Frasso di Sonnino, che era stata semidistrutta da un incendio, due anni fa, quando,al’improvviso è crollato una parte del solaio e l’ha travolto.Inutili i soccorsi.Giovanni Torelli è morto sul colpo. Sul posto un eliambulanza dell’Ares 118 e i carabinieri di Sonnino e Terracina per ricostruire l’esatta dinamica della tragedia. L’operaio era residente a Pontinia.Occorreva ricostruire tutta la palazzina, devastata dall’incendio. In questo immobile si trovava il ristorante “La Tettoia”, molto noto e apprezzato nella zona. Due anni fa un incendio, di natura incerta, ha semidistrutto la costruzione ed oggi erano cominciati i lavori di ristrutturazione per poter ripartire dopo l’estate. Sul posto anche il sindaco di Sonnino, DE Angelis, che ha espresso solidarietà al fratello della vittima, subito accorso sul posto.Aperte due inchieste da parte dell’ispettorato del lavoro e della procura di latina.La salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale Fiorini di Terracina, ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà stabilire eventuali responsabilità.Giovedì l’autopsia.Pontinia intanto piange sgomenta l’ennesima morte sul lavoro. Solidarietà è stata espressa dal sindaco Carlo Medici alla famiglia e ai parenti tutti.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.