Ponza, i problemi della sanità preoccupano i cittadini isolani costretti a recarsi a Formia per effettuare esami e visite

83

Il dottor Biagio Vitiello, noto medico ponzese, ha denunciato sul sito internet Ponza Racconta le carenze della sanità isolana.
“Noi residenti effettivi abbiamo problemi importanti, uno di questi è la Sanità; ci si dimentica spesso che per fare un esame diagnostico come una radiografia o una visita specialistica, dobbiamo andare urgentemente a Formia (con aggravio di spese e la possibilità di non rientrare a Ponza). L’amministrazione comunale non ha ancora espresso un assessore alla Sanità, cosa che mi preoccupa. Noi ‘indigeni’ non abbiamo a disposizione gli stessi servizi dei cittadini continentali ma paghiamo le tasse come loro. Se le isole minori non avranno una legge ad hoc per la loro sostenibilità, saremo destinati a sparire.
Tra poco si vota per le elezioni europee; avremo un flusso continuo di portaborse che faranno solo gli interessi propri, ma chi votare se l’Europa non si è mai interessato della sostenibilità delle isole minori? Il cittadino, stufo di questo schifo, sicuramente non andrà a votare, questo avviene sovente ed è dimenticato sempre dalla politica. Ritengo poi che a chi deve sottoporsi a esami diagnostici urgenti o visite specialistiche che non si possono effettuare a Ponza il biglietto dei mezzi Laziomar dovrebbe essere rimborsato”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteTiero: “Saldi estivi dal 6 luglio, via libera della Commissione”
Articolo successivo“Coltivare un sogno”, a Ninfa la mostra di Nicoletta Piazza dal 27 maggio al 18 giugno
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.