LATINA – Era stato bloccato a Fiumicino mentre tentava di imbarcarsi per le Canarie dopo aver sottratto un Gratta e Vinci da 500mila euro ad un’anziana a Napoli e, successivamente, aver depositato il tagliando vincente in una banca di Latina – sostenendo che il biglietto fosse suo.

Gaetano Scutellaro, tabaccaio 57enne finito alla ribalta delle cronache negli ultimi mesi per il suo tentativo di sottrarre ad una 77enne di Napoli il biglietto vincente e averlo depositato presso una nota banca di Latina, è stato condannato per furto e tentata estorsione a 5 anni di carcere e 3200 euro di multa emessa dal giudice di Napoli.

Ha invece incassato la sua vincita di 500mila euro la signora del rione Materdei di Napoli, a cui il tabaccaio del quartiere Stella di Napoli aveva sottratto il biglietto vincente. Dopo il dissequestro disposto dalla procura di Napoli, il direttore generale dell’agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli aveva incaricato lo scorso febbraio il dirigente dell’Ufficio Giochi numerici e Lotterie, Stefano Saracchi, di recarsi nella caserma dei Carabinieri di Latina per acquisire formalmente il tagliando all’amministrazione e contestualmente autorizzare il concessionario Lotterie Nazionali Srl, all’avvio delle procedure per il pagamento del premio.

La procura, infatti, aveva ribadito che “le indagini non lasciano dubbi in ordine alla riconducibilità di quanto in sequestro alla persona offesa”, pertanto la signora che aveva acquistato il biglietto potrà incassare quanto le spetta.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.