San Felice Circeo. Borgo Montenero ricorda i martiri dell’eccidio nazista del 4 maggio 1944

0

Breve ma intensa cerimonia stamane a Borgo Montenero, in occasione del 77esimo anniversario dell’eccidio nazista avvenuto il 4 maggio 1944 nella frazione alle porte di San Felice Circeo.

A perdere barbaramente la vita mediante fucilazione furono Cesare Cascarini, Francesco Benvenuti, Bernardo Savelli, Giuseppe Gallo e Vittorio Vagnozzi, trasferiti nella notte nella località sanfeliciana da Borgo Hermada dove, insieme ad altre diciotto persone, erano stati vittime di un’azione di rastrellamento.

La commemorazione, svoltasi con inizio alle 09,30 presso il Monumento ai Caduti (area La Torre), ha visto la partecipazione del vice sindaco Luigi di Somma, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di San Felice Circeo, del Maresciallo Antonio Mancini, comandante della stazione dei Carabinieri di San Felice Circeo, di una rappresentanza del Comando di Polizia Locale.

Schierati anche i labari dell’Associazione Nazionale Carabinieri e di altre Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Il rito della benedizione è stato officiato da don Capitanio, parroco di Borgo Montenero.

L’evento si è tenuto nel pieno del rispetto delle misure per il contenimento e il contrasto della diffusione del covid-19.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.