Sebbene regolamentate da un piano di sicurezza stilato di concerto dalla Prefettura, dall’Asl di Latina e dai Comuni di Sabaudia e San Felice Circeo, si terranno regolarmente domani, 14 giugno, le celebrazioni per la festa di Santa Maria della Sorresca.

A confermarlo è il sindaco del Circeo Giuseppe Schiboni: “Dopo il rinvio obbligato per le problematiche legate al contenimento del contagio da Covid-19 sindaco di San Felice Circeo abbiamo dovuto aspettare per tenere conto dell’evoluzione della situazione pandemica e delle decisioni del Governo, al fine di trovare una nuova data per la festa, che rappresenta un momento importante per la nostra comunità. C’è grande attesa per la processione: i vaccini e le norme sanitarie ci stanno aiutando a vedere la luce alla fine del tunnel della pandemia ma non è il momento di pensare che la crisi sia definitivamente superata e assumere atteggiamenti a rischio. Celebreremo la Madonna delle Sorresca ma in sicurezza, seguendo un protocollo preciso”.

“Con il Prefetto di Latina – aggiunge Mauro Bruno, capo di gabinetto del sindaco – abbiamo lavorato a lungo per trovare un modo di far svolgere le processioni in sicurezza. Così, è stato realizzato un piano per ridurre al minimo i rischi per i partecipanti. Fra mattina e pomeriggio, prevediamo un afflusso di circa 450 persone che dovranno seguire una serie di regole per la sicurezza di tutti”.

La statua della Madonna della Sorresca sarà portata attraverso i Comuni di San Felice Circeo e Sabaudia nel corso di due processioni: la prima dalle 6 del mattino alle 11; la seconda, nel pomeriggio, dalle 19.30 alle 21.

La Polizia Locale del Comune di San Felice Circeo scorterà il corteo con compiti di Polizia Stradale, mentre i volontari dei gruppi comunali della Protezione Civile del Circeo e di Sabaudia verificheranno il rispetto delle procedure anticovid. La Confraternita della Madonna della Sorresca, invece, assicurerà un servizio di stewarding, mentre un’ambulanza seguirà la processione.

Ai partecipanti è richiesto l’obbligo di indossare mascherina e il mantenimento della distanza di 1,5 metri dagli altri presenti mentre i componenti della banda musicale dovranno mantenere una distanza di 2 metri fra loro in quanto sprovvisti di mascherina.

Infine, è espressamente vietato il bacio di tutti gli oggetti religiosi portati in processione.

A Sabaudia dalle ore 6.00 alle ore 20.00 e, comunque fino al termine della manifestazione, vigerà il divieto di sosta con rimozione e il divieto di circolazione a tutti i veicoli, ad esclusione dei mezzi autorizzati, mezzi di soccorso e trasporto disabili, nelle seguenti strade:
– Via Santa Maria della Sorresca che conduce al Santuario
– Via Principessa Ludovica (tratto compreso tra Via Principessa Clotilde e Via Conte Rosso).


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.