Sanità, Favero: “Bene internalizzare le postazioni Ares 118 ma trovare soluzioni per i 133 autisti e barellieri”

230

LAZIO – Sì è tenuta presso la Regione Lazio la riunione della Commissione Lavoro con l’audizione dei sindacati relativamente al futuro occupazionale del personale Ares 118. Nei programmi dell’azienda regionale c’è l’assunzione di circa 700 componenti il personale, con l’internalizzazione delle postazioni 118 in tutta la provincia di Latina. Nel corso del suo intervento, il Segretario Generale del Sindacato CLAS, Davide Favero, presente all’incontro, ha dichiarato: “Siamo favorevoli sul percorso avviato in merito all’Internalizzazione delle postazioni dell’Ares 118 in provincia di Latina, ma è necessario trovare soluzioni che consentano di assorbire tutti i 133 lavoratori, autisti e barellieri, impiegati nelle società private che attualmente assicurano il servizio da parte dell’Ares 118. Per il Sindacato CLAS è prioritario tutelare tutti i posti di lavoro”.

Nei giorni scorsi, lo stesso segretario nazionale Davide Favero ha inviato una specifica richiesta di incontro al presidente della Regione, Francesco Rocca, all’assessore al lavoro, Giuseppe Schiboni e al presidente della commissione regionale lavoro, Angelo Tripodi sul tema della internalizzazione e stabilizzazione dei lavoratori che operano all’interno delle strutture sanitarie regionali, i quali svolgono servizi essenziali di supporto alle stesse attività mediche e sanitarie.

L’obiettivo è avviare un confronto costruttivo sul tema per valorizzare il lavoro delle professionalità che svolgono vari servizi nelle strutture sanitarie pubbliche del Lazio, dalle attività nelle mense, fino alle pulizie e igienizzazione di locali e apparecchiature. Servizi che la Regione appalta a soggetti terzi.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBruno Conti dona al Comune di Nettuno la maglia del mondiale 1982
Articolo successivoSud pontino, scatta la sorveglianza speciale per due uomini: uno è un affiliato di un noto clan camorristico di Napoli
Classe 1997, laureato in lettere presso università tedesche, tra Monaco di Baviera e Bonn. In Italia persegue la strada del giornalismo e della regia, collaborando con magazine online e occupandosi di reportage e cortometraggi