Sospesi in totale sicurezza con Edilizia Acrobatica

Il lavoro del team livornese in questi anni

96

LIVORNO – Più di cento sedi in tutto il mondo e primo franchising globale come azienda edile, il team di Edilizia Acrobatica sorride nella sede di Livorno in viale della Libertà inaugurata nel 2018. Zero infortuni sul lavoro, abbattimento dei tempi, politica green con riduzione dell’inquinamento derivante dal montaggio dei ponteggi e dal trasporto del materiale ed eliminazione totale dei materiali plastici e delle batterie di alimentazione dei macchinari. Il segreto è la doppia fune di sicurezza, una attaccata ad un appoggio fisso alla struttura e l’altra di sicurezza, lo stesso metodo che si usa per l’alpinismo o per salire sull’albero maestro delle barche a vela. Una tecnica edile che si è dimostrata necessaria in varie situazioni a Livorno anche in collaborazione con il Comune e altri enti, come per il restauro della scritta sopra l’entrata del Mercato delle Vettovaglie, del lucernario dell’edificio delle poste in via Cairoli, per i lavori al Ponte di Calingnaia, il Castel Boccale, la chiesa di Castiglioncello, il grattacielo di piazza Matteotti, quello di Ardenza, i due edifici sede della Guardia di Finanza al porto e davanti alla Fortezza Vecchia e il palazzo sede dell’Autorità Portuale sugli Scali Rosciano.

Edilizia Acrobatica all’opera al Mercato

“Siamo tutti professionisti e responsabili l’uno dell’altro con tanto di attestato” fanno sapere dalla sede. I corsi al termine dei quali viene rilasciato un patentino, riguardano sicurezza, formazione e soccorso, il tutto corredato da visita medica e test attitudinale. Un mestiere non per tutti in cui per prepararsi ci si deve allenare molto, età consigliata tra i 18 e i 45 anni al massimo, ma nessuno si è mai fatto male: “Non è mai successo che si strappi la fune di sicurezza – continuano i ragazzi di Acrobat Livorno – le nostre statistiche parlano di zero infortuni e il nostro patentino rilascia un corso di formazione personale e non tecnico ogni due anni”. Una società ormai internazionale che sta operando un rebranding da Edilizia Acrobatica a Acrobat, attiva in tutto il mondo, dai grattacieli di Dubai alla Mole Antonelliana a Torino: “Oggi siamo un impresa riconosciuta con personale tecnico professionalmente preparato per i restauri, per una facciata di trecento metri quadrati nel tempo in cui un cantiere convenzionale monta i ponteggi, noi abbiamo già concluso il lavoro”. Edilizia Acrobatica nasce da un’idea dello skipper e imprenditore genovese Riccardo Iovino nel 94 e conta 2400 operatori in 130 zone operative in tutto il mondo.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteIl soffio del vento
Articolo successivoPallacanestro femminile, la promettente Giada Nardone tesserata con il Basket Roma
Divento giornalista pubblicista nel 2012 lavorando per Il Tirreno per quattro anni e mezzo nella redazione della cronaca di Livorno, in seguito faccio varie esperienze personali sempre volte ad accrescere la mia esperienza professionale. Ho collaborato con più di un giornale on line, guidandone alcuni, ho lavorato come addetto stampa nel campo della politica, dello sport e dello spettacolo, attualmente affianco la professione giornalistica a quella di scrittore.