La Via Appia, Regina delle Strade, a Terracina diventa anche Regina del Teatro. A partire da aprile del 2024, e fino a settembre, sono in programma dieci appuntamenti tra teatro, musica e spettacoli dal vivo che avranno come scenario straordinario e unico il Foro Emiliano, la via Appia che lo attraversa, e alle spalle il maestoso Teatro Romano appena inaugurato. Il Comune di Terracina ha infatti ottenuto un finanziamento della Regione Lazio con il progetto “Regina Theatri”, festival delle arti performative, ideato per promuovere e valorizzare attraverso le performances dal vivo il nostro patrimonio immenso e unico nel suo genere.

Il primo appuntamento è fissato per sabato 27 aprile 2024 con lo spettacolo dal vivo in piazza Municipio ‘I digiuni di Caterina da Siena’ scritto da Dacia Maraini, mentre l’ultimo evento, uno spettacolo che recupera i suoni della memoria lungo il percorso della via Francigena, si terrà sabato 7 settembre 2024 con una performance musicale e un’installazione video sempre in Piazza Municipio. Un lungo percorso di eventi che passa anche attraverso i Capricci di Paganini che risuoneranno sul Foro con il violinista Vincenzo Bolognese, i canti ‘infernali’ di Dante Alighieri e poi il suono del pianista Francesco Taskayali.

«Un calendario di eventi importanti perché valorizzano il nostro immenso patrimonio, che costituisce sicuramente un palcoscenico straordinario tra il Foro Emiliano, la via Appia e il Teatro Romano, guardando il Tempio di Giove. Appuntamenti a partire dal mese di aprile perché questi eventi devono animare la nostra Città in ogni periodo dell’anno», ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Alessandra Feudi.

«È questa la strada che vogliamo percorrere e su cui continuiamo a lavorare: valorizzare le ricchezze del nostro territorio anche attraverso eventi che vanno dalla musica alle rappresentazioni dal vivo, e permettere così a tutti di conoscere e di vivere sempre tutti i tesori della nostra Città», ha dichiarato il Sindaco di Terracina Francesco Giannetti.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedentePNRR Informatica, quasi 400mila euro al Comune di Sabaudia per la realizzazione di cinque progetti
Articolo successivoIl gruppo romano Mardi Gras venerdì 1 dicembre al Killy Joy di Roma