TERRACINA – Ha tentato di uccidere la moglie, dalla quale si stava separando, davanti alla figlia maggiorenne. Poi, all’arrivo della polizia, si sarebbe inferto con lo stesso coltello ferite all’addome e al collo. Questi i terribili particolari del dramma che è avvenuto a Borgo Hermada, a Terracina.

L’uomo è stato fermato dagli agenti, ma le sue ferite sono apparse subito molto gravi. Per questo è intervenuta una eliambulanza e gli operatori sanitari del 118 lo hanno trasportato in ospedale a Roma.

A salvare la donna invece era già stato il vicino di casa, che abita al piano superiore. Intervenuto insieme ad un’altra persona dopo aver sentito le urla è riuscito a far desistere il marito dal suo intento. La donna è stata soccorsa e trasferita all’ospedale Fiorini di Terracina e fortunatamente non è in pericolo di vita.

All’interno dell’abitazione la polizia giudiziaria e la polizia scientifica hanno trovato e sequestrato il coltello e indumenti e oggetti sporchi di sangue che sono a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’autore dei gravi fatti, 53enne di origini campane, è stato arrestato ed è piantonato presso un nosocomio della Capitale, dove è ricoverato in prognosi riservata.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.