Via libera ai finanziamenti per il nuovo polo scolastico di Portoferraio, il prezzo schizza da 13 a 21 milioni

24

PORTOFERRAIO – Ammontano ad oltre 12 milioni di euro i finanziamenti che il Ministero dell’Istruzione assegna al progetto della nuova scuola di Portoferraio, nell’ambito delle risorse aggiuntive del Pnrr che saranno erogate alle Regioni.

Si tratta di fondi provenienti dal complesso di ribassi d’asta di precedenti bandi Pnrr, che il Ministero ha redistribuito alle Regioni sulla base delle richieste presentate. Per la Regione Toscana di tratta di quasi 60 milioni di euro, suddivisi tra dieci progetti, in cui il polo scolastico elbano figura primo per importo assegnato.

Il costo complessivo dell’opera, inizialmente stimato in circa 13.850.000 euro, è poi cresciuto fino ad oltre 21 milioni, compresi i costi accessori, a causa del rincaro dei costi dei materiali.

Per questo motivo la Provincia compartecipa alla spesa complessiva con oltre 4,5 milioni di risorse proprie.

“Un impegno finanziario straordinario per l’Ente – sottolinea la presidente della Provincia Sandra Scarpellini – per un’opera di forte valore strategico per l’Elba. Gli studenti potranno contare su una struttura scolastica moderna e sostenibile, ma tutta la comunità beneficerà di un luogo che potrà essere un riferimento a servizio dell’isola”.

Come è noto, la scuola sorgerà nel piazzale Harris ed ospiterà il polo Isis Foresi-Brignetti.

“Ringrazio il presidente Giani e l’assessora Nardini per aver creduto in questo progetto, inserendo l’intervento nel Piano triennale dei lavori pubblici – aggiunge la presidente Scarpellini –. Un ringraziamento anche ai miei collaboratori, in particolare il vice presidente Pietro Caruso e il consigliere Andrea Solforetti, nonché il personale del Servizio Investimenti, per l’impegno profuso affinché si arrivasse a questo risultato”.

Il progetto prevede la realizzazione di aule e laboratori, per una popolazione di circa 500 ragazzi, con una palestra coperta e una all’aperto, nonché un’aula magna che potrà essere utilizzata anche per iniziative esterne.

“La conferma ministeriale dei finanziamenti consente di dare finalmente piena operatività ad un progetto – afferma con soddisfazione il consigliere Solforetti – che come Amministrazione Provinciale, insieme al Comune di Portoferraio, abbiamo perseguito con fermezza e volontà”.

Al fine di velocizzare le procedure, infatti, la Provincia e il Comune hanno approvato di recente la sottoscrizione di un atto per la costituzione del diritto di superficie, necessario per il completamento dell’iter ai fini amministrativi.

Entro la fine di marzo l’impresa affidataria consegnerà il progetto esecutivo, che dovrà essere poi validato da soggetto esterno, per arrivare infine a bandire la gara di appalto entro le prime settimane di giugno.

Il Pnrr impone l’individuazione del soggetto appaltatore entro il 15 settembre – conclude la presidente -, i tempi sono strettissimi ma contiamo di riuscire a portare a termine tutte le procedure nelle scadenze previste”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteLatina piange Sara Pellizzon, 17enne spirata due settimane dopo un terribile incidente in scooter sulla Litoranea
Articolo successivo“Un uomo felice”, una commedia brillante che sfonda i pregiudizi sull’identità di genere ancora tanto vituperata