Baseball, il pontino Alex Sambucci nominato hitting coach della Crocetta Parma

18

La Crocetta Baseball ha nominato il latinense Alex Sambucci come hitting-coach di tutte le proprie squadre giovanili e della Farma in serie A. Quello dell’ex prima base del Parma Clima è stato un innesto fortemente voluto dal direttore sportivo Cristiano Ronchini, dal Presidente Ivan Ferrarini e dal Manager della prima squadra Gilberto Gerali e si inserisce nel processo di costruzione di uno staff tecnico all’avanguardia, che possa diventare un punto di riferimento per i giovani prospetti non solo della provincia di Parma ma di tutto il panorama nazionale.
“Abbiamo fortemente voluto l’ingaggio di Sambucci come hitting-coach, soprattutto perché la sua conoscenza della battuta, la sua esperienza e il suo carisma saranno fondamentali nella crescita dei nostri ragazzi – ha spiegato Ronchini – poi perché insieme all’inserimento di Sebastiano Poma come preparatore atletico e a tutti i nostri tecnici di grande spessore (da Cristian Tosini a Fabrizio Adorni, da Yury Montanini ad Aldo Sassi, da Beppe Begani ad Andrea Mazzoni e tutti gli altri), ci permette di completare uno staff di altissimo livello che ci aiuterà nel nostro progetto che prevede la creazione della miglior scuola di baseball in Italia”.
Alex Sambucci, nato a Latina nel 1989, ha esordito in massima serie nel 2009 con il Parma allora targato Cariparma, squadra con la quale ha conquistato il decimo scudetto l’anno successivo. Si è trasferito a Bologna nel 2015 e sotto le due Torri ha vinto un altro titolo italiano, prima di rientrare a Parma nel 2018, dove ha contribuito alla conquista di due Coppe dei Campioni nel 2021 e 2022. Al termine della scorsa stagione, dopo quasi 500 partite con la casacca della massima squadra di Parma, ha deciso di prendere una strada diversa ed accettare le offerte della Crocetta per diventare il responsabile della battuta dall’Under 12 alla prima squadra: “Mi è piaciuto subito il progetto che mi hanno illustrato Gerali, Ronchini e Ferrarini e ho accettato con entusiasmo. Mi occuperò principalmente della battuta, curando soprattutto l’aspetto mentale”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteCambiare l’Europa per sostenere imprese e cittadini, il convegno di Fratelli d’Italia Pontinia tra visione e azione
Articolo successivoBasket femminile, la Virtus Aprilia conquista i play off per la promozione in serie A2
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.