Il pontino Antonio Di Somma in trionfo nella Skinner World Cup 2024 nel Regno Unito

55

Un risultato storico nella Skinner’s World Cup . Latina si fa onore nel Regno Unito grazie alla presenza di Antonio Di Somma, in una disciplina difficile che ha visto la fase decisiva nel Regno Unito. Nel West Berkshire countryside at Hamstead Park hanno partecipato dodici nazioni, il successo degli azzurri è stato meritato al termine di una competizione difficile. Per la prima volta l’Italia vince la Skinner’s World Cup. Super complimenti al Capitano Stefano Martinoli e al fantastico team:
Thelma Blumenthal con Quinn (FTCH Breckmarsh Ethan of Caytonfell)
Alessio Terri con Clara (Kingsdale Meadow Clara)
Antonio Di Somma con Kiton (IT FTCH Groowbooster)
Paolo Guardamagna con Holly
Il condizionamento operante di Skinner consente di associare uno stimolo esterno a una risposta volontaria. Quando si insegna al cane che pronunciando la parola “seduto” si ottiene una conseguenza positiva, come un premio, si utilizza il condizionamento operante.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBasket serie A2, il coach fondano Alessandro Iacozza confermato a Torino
Articolo successivoCiclismo, il giornalista di Latina Giuseppe Baratta speaker ufficiale al Tour de France
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.