La nota stampa del Gruppo M5S Gaeta e del Coordinamento Provinciale M5S.

“Il gruppo M5S Gaeta esprime soddisfazione sull’interrogazione presentata dal Consigliere Regionale M5S Valerio Novelli al Presidente Rocca, riguardo la realizzazione del Centro di Diagnostica Specialistica nei locali dell’ex Ospedale M. Di Liegro di Gaeta.

Il progetto fa riferimento al protocollo d’intesa siglato nel 2020 tra il Comune di Gaeta e la ASL di Latina, che prevedeva l’acquisizione da Parte del Comune di apparecchiature di diagnostica avanzata e la concessione delle stesse alla ASL a titolo gratuito, da allocare nell’ex Ospedale. Ad oggi, dopo quattro anni, Gaeta non ha ancora il suo centro di Diagnostica specializzata: se da un lato nell’aprile 2023 la ASL dovrebbe aver preso atto della consegna di alcune apparecchiature necessarie, tra cui la TAC 128 strati, un sistema telecomandato digitale per esami radiografici, un mammografo con tomosintesi e due ecografi di ultima generazione per uno dei quali dovrebbe essere stato approvato lo schema di contratto di comodato d’uso, dall’altro non ha ancora provveduto a iniziare i lavori per ospitare gli stessi macchinari, nonostante una delibera di novembre 2020 che dava formalmente il via alla riconversione per l’uso dei locali dell’ex Ospedale di Gaeta.

La preoccupazione è che la importante strumentazione acquistata e finora inutilizzata possa danneggiarsi e diventare obsoleta.
Un’opera finanziata interamente con donazioni private pari a circa 750.000 euro da parte di fondazioni ed istituzioni straniere, tuttavia dalla stipula del Protocollo nessuno si è più interessato all’attuazione del progetto. Anche da parte del Comune di Gaeta prendiamo atto di un costante silenzio sul tema e persino l’ex Sindaco Cosmo Mitrano, oggi Consigliere regionale, pare non ricordarsi più del Protocollo da lui stesso sottoscritto.

Il Movimento 5 Stelle vuole dare le adeguate risposte, sia sulla realizzazione del Centro, sia sul reperimento del personale sanitario per renderlo operativo, nell’interesse esclusivo dei cittadini e degli operatori sanitari affinché non si continui a lasciare la Sanità interamente nelle mani di privati”.
Anche dalla coordinatrice provinciale del M5S, Maria Grazia Ciolfi, parole di soddisfazione per l’inizio di una nuova fase nell’organizzazione territoriale del Movimento.

Questa interrogazione regionale a firma M5S – afferma Ciolfi – su un tema così importante per la città di Gaeta, dimostra come la struttura territoriale del Movimento è efficace. C’è un filo diretto tra il territorio e tutti i livelli istituzionali, i territori sono il cuore pulsante del M5S. Per la Provincia di Latina siamo in fase di attivazione dei primi gruppi territoriali, che inizieranno ad operare portando le politiche del Movimento sul territorio e raccogliendo le istanze del territorio e rappresentandole agli organi direttivi del Movimento”.



News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteCiviche Pontine, Bellini eletto in consiglio provinciale : ” Rivendichiamo il ruolo importante del civismo “
Articolo successivoCrisi Lazio : Maurizio Sarri si è dimesso dopo il ritiro forzato voluto dal presidente Lotito