Basket amarcord, i derby della categoria juniores tra Scauri e Cos Latina

36

Le tute eleganti in raso rosso splendente, tute felpate con cappuccio, le t-shirt con davanti un carattere serigrafico completamentre made in Usa. Era il 1967 quando coach Luciano Marinelli si recò la prima volta negli Stati Uniti per un viaggio d’istruzione e rimase colpito dall’abbigliamente dei giocatori dei college. Chiese subito informazioni e fece arrivare in Italia ai giocatori del suo Cos – Centro Oratoriano Sportivo Latina – del materiale di abbigliamento che all’epoca sembrava giunto dallo spazio. È stato subito “amore a prima vista” come ci raccontano i cestisti di allora. Marinelli rimase colpito dall’eleganza dei giocatori nordamericani con le loro tute di raso, allora poco conosciute in Italia, dove si usavano ancora quelle di lana. Il Cos era un club molto bene inserito nel territorio pontino, la prima squadra giocava in serie D nel difficile girone sardo-laziale, i giovani erano divisi nelle varie categorie federali. Domenica 4 febbraio del 1968 si svose il derby juniores tra Basket Scauri e Cos Latina nella vecchia arena sul lungomare tirrenico. Si riconoscono da sinista gli oratoriani: Enzo Cassoni, Alberto Zagni, Lorenzo Le Donne, Dino Fiocco, Alessio Bergo, Gianni Catavolo, Alberto Lauretti, Franco Silvestri, Genesio Pannone, Oreste Acuto.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedente“Alleniamoci a vincere la violenza”, il progetto porta al proscenio l’ingegno e la creatività degli studenti delle scuole medie di Sabaudia
Articolo successivoInchiesta Karibu : Istituito un pool di magistrati per indagare sui 65 milioni ricevuti in 21 anni dalla cooperativa
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.