LATINA – Nel corso della conferenza stampa durante la quale Vincenzo Zaccheo ha ufficialmente presentato la sua candidatura a sindaco di Latina, tra gli interventi dei rappresentanti dei movimenti giovanili particolare attenzione ha riscontrato quello del coordinatore del comitato di “Cambiamo! Coraggio Italia” Francesco D’Alfonso, giovane impiegato nella sicurezza dei centri commerciali: «Ho deciso di candidarmi perché sono particolarmente sensibile alle politiche giovanili. Per oltre quindici anni ho praticato lo sport della pallanuoto, avendo inoltre avuto l’onore e il privilegio di giocare per la squadra della mia città, la quale tempo fa militava in Serie A 2. Posso assicurarvi dunque le numerose difficoltà nello svolgere ogni singolo allenamento: chilometri e chilometri percorsi per recarmi nelle piscine fuori Latina. Un grande disagio a livello di studio e lavorativo e a causa del quale ho dovuto smettere di giocare. Questo non deve più accadere ad altri giovani» ha asserito D’Alfonso, il quale ha successivamente affrontato un altro tema a lui molto caro. «Chiediamo al prossimo sindaco di Latina un’attenzione particolare ai giovani e, se me lo permettete, anche alle politiche di inclusione per coloro che vivono la disabilità»: è in questo momento che a D’Alfonso si spezza la voce, ma lui prosegue: «Chi mi conosce sa che avevo un fratello disabile. Per 22 anni ho vissuto questa realtà nella mia famiglia e purtroppo oggi lui non c’è più. Mi vengono in mente tutti i sacrifici fatti durante gli anni e non posso non pensare a quelle famiglie che non possono permetterselo: sogniamo impianti sportivi accessibili e riteniamo che le confische dei beni alla mafia debbano essere rese funzionali per le disabilità» ha chiosato il giovane, concludendo il suo toccante intervento.

È stata invece la senatrice Marinella Pacifico, anche lei appartenente al partito “Cambiamo! Coraggio Italia”, ad aprire gli interventi degli esponenti politici della coalizione: «Più di una volta negli anni passati Vincenzo Zaccheo ha dimostrato la sua capacità e la sua esperienza nel gestire questa città, organizzando diverse iniziative le quali mi auguro vengano riprese al più presto per riportare Latina ad un livello di città europea» ha asserito la senatrice in sostegno del candidato sindaco. «Ho sempre rassicurato Vincenzo quando mi parlava dei tempi stretti per la sua candidatura. I cittadini lo conoscono, lo amano e sono ben consci della sua passione per questa città. La scelta di partire dai ragazzi è ammirevole, hanno esposto per noi tutto ciò che si deve fare qui a Latina. Diamo loro la possibilità di scegliere se rimanere qui o andare via, ma che sia una scelta, non una condizione obbligatoria. Diamo loro la possibilità di formarsi attraverso lo studio, lo sport e poi avere la possibilità di lavorare nella loro terra, qui dove sono nati: essi rappresentano il nostro futuro».


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.