Erano circa le 17,00 quando una pattuglia della Polizia Locale, nel consueto servizio di perlustrazione e controllo del territorio, scorgeva del fumo salire all’altezza dell’ex stabilimento balneare militare, posto su terreno di proprietà privata.

Gli agenti della Municipale si portavano prontamente sul posto individuato, dove le fiamme avevano da poco cominciato ad aggredire l’ampia pedana in legno che si apre sul mare al livello stradale rischiando di minacciare, complice la leggera brezza che spirava lungo la costa, di estendersi alla scala d’accesso alla spiaggia e ad un’altra struttura sempre in materiale ligneo, presente più in basso.

Veniva così allertata la squadra di pronto intervento del Gruppo Comunale di Protezione Civile, agli ordini del coordinatore Girolamo Terranova, che, giunta immediatamente nel luogo indicato a bordo di un’autobotte, in breve riusciva a spegnere l’incendio limitando al minimo i danni sia materiali che ambientali.
Sul posto anche una unità del Carabinieri-Forestali.

Ancora imprecisate le cause dell’evento, ma nulla vieta di pensare che siano da attribuire ad uno sconsiderato gesto vandalico.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.