La Pinsa Romana…al bambù

26

La prima Pinsa Romana al…bambù. Avete letto bene: dalle foglie e dai germogli del bambù si ricavano fibre e farine per realizzare queste pinse particolari. La pinsa al bambù ha un’altissima digeribilità, è ricca di proteine ed senza conservanti. Dopo essere stata lavorata a mano, ha bisogno di una lunga lievitazione di 72 ore. Una precottura in forno a legna la renderà unica e speciale. E’ un prodotto 100% Agro Pontino. Ma vediamo le caratteristiche del prodotto. Ingredienti: farina di frumento, acqua, farina di soia, farina di riso, olio extra vergine di oliva, bambù, sale, lievito. Allergeni: frumento, soia. Come si conserva una volta acquistata? In frigorifero tra 0° e 4°C in confezione integra. Una volta aperta bisognerà consumarla entro 2-3 giorni. Condimento? A piacimento.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.