SABAUDIA -Voto favorevole della maggioranza, ad eccezione del consigliere Simone Brina, contrario quello della minoranza che, sebbene concorde nella riapertura della struttura, ha manifestato forti dubbi sia sulla congruità del previsto prezzo d’acquisto dell’immobile sia sulle procedure seguite, ritenute poco chiare.

Il consiglio comunale di Sabaudia approva l’acquisto del Cine Augustus.

È questa l’estrema sintesi, in relazione al punto più importante all’ordine del giorno, della seduta consiliare andata in onda nel pomeriggio di ieri, alla presenza di un folto pubblico di cittadini.

“Il consiglio comunale ha compiuto un atto storico. Finalmente la città di Sabaudia, si riapproprierà dell’ex cinema–teatro Augustus, il quale sarà finalmente riconsegnato a tutti i cittadini in una nuova veste, capace di soddisfare varie esigenze: dalle proiezioni cinematografiche alle rappresentazioni teatrali, ai saggi di danza o musicali delle nostre associazioni, ai convegni che da oggi potranno essere organizzati anche dalle strutture ricettive che sono prive di idonei spazi, coalizzandosi tra loro per accedere al turismo congressuale oggi per loro inaccessibile.
Dopo il restauro della torre del comune, l’acquisto e la ristrutturazione dell’ex cinema–teatro Augustus, va ad inserirsi in un progetto più ampio che prevede anche il recupero degli edifici di fondazione del cuore della città”.

Così all’unisono il sindaco Alberto Mosca e il vice sindaco nonch^ assessore alla cultura, turismo e spettacolo, Giovanni Secci dopo avere raggiunto uno degli obiettivi fondamentali del programma elettorale.

“Dopo oltre dieci anni di chiusura dell’Augustus – recita il comunicato stampa emesso in data odierna dal Comune di Sabaudia – l’amministrazione Mosca è riuscita, dopo un iter lungo quasi un anno, a deliberare in Consiglio l’acquisto e la ristrutturazione, mediante l’accensione di un mutuo a tasso zero con il Credito Sportivo per un importo di 3,2 milioni di euro, da restituire in 15 anni, senza interessi.
1.350.000 mila euro il costo dell’acquisto, inferiore al prezzo stimato dall’Agenzia delle Entrate, organo istituzionale, a ciò preposto”.

Come da progetto, l’ex Augustus non sarà quindi solo cinema ma verrà trasformato in centro polifunzionale, atto ad ospitare anche rappresentazioni teatrali, concerti e conferenze, “diventando così, nel cuore della città, un punto di ritrovo, di aggregazione sociale e crescita culturale, di cui potrà beneficiare tutta la collettività della città delle dune”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.