Livorno piange la scomparsa di Eugenio Cantone, figura stimata e poliedrica della città

192

LIVORNO – La comunità livornese è immersa nel cordoglio per la perdita di Eugenio Cantone, avvenuta domenica sera, a causa di un improvviso infarto. Cantone, prossimo al suo 75º compleanno, lascia un vuoto indelebile nel cuore della città, suscitando tristezza e commozione tra coloro che lo conoscevano e ammiravano la sua dedizione alla famiglia e alla comunità.

Nativo di Tripoli, in Libia, Cantone si trasferì in Italia nel lontano 1971, portando con sé valori di dedizione e impegno che avrebbe testimoniato in ogni aspetto della sua vita. La sua figura rappresentava un esempio di devota unione coniugale, avendo condiviso una storia d’amore duratura per 51 anni con la sua amata moglie Daniela. Il suo ruolo di padre esemplare e il suo affetto verso le nipoti, Sofia, Ginevra e Lucrezia, resteranno un’eredità tangibile della sua vita familiare.

Cantone dedicò gran parte della sua carriera al mondo bancario, dimostrando capacità e competenza nella gestione della filiale di Coteto di Banca Intesa e nell’inaugurazione di un altro successo con la filiale di viale Ippolito Nievo. La sua autorevolezza professionale venne riconosciuta con il titolo di Cavaliere del Lavoro, ma la sua influenza si estendeva ben oltre il campo lavorativo.

L’impegno di Cantone nel volontariato è stato altrettanto notevole: ha contribuito attivamente all’Associazione Nazionale Carabinieri e ha dato vita alla sezione livornese del Cisom (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta), offrendo il suo servizio anche come magistrato della Misericordia.

I funerali in memoria di Eugenio Cantone si terranno domani, mercoledì 13 dicembre, alle 10.30 presso la Chiesa di San Jacopo in Acquaviva. La città si prepara a rendere omaggio a una figura di spicco, ricordando con affetto e riconoscenza la sua generosità e il suo impegno instancabile verso il bene comune. La sua eredità di altruismo e dedizione rimarrà un faro nella storia di Livorno.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBeppe Grillo ricoverato all’ospedale di Cecina dopo un malore nella sua villa di Marina di Bibbona
Articolo successivoLe 10 cose da sapere (e che forse non sapevate) della Serie A2 Old Wild West