Ancora una morte sul lavoro. La vittima è Vincenzo Torella, 60 anni di Villa Santo Stefano. E’ la 69° vittima nel Lazio

77

Schiacciato da un macchinario mentre lavora su un cantiere a Roma. La vittima è Vincenzo Torella, 60 anni, di Villa Santo Stefano. L’infortunio sul lavoro si è verificato questa mattina in via Ludovisi, all’interno di un palazzo. Ogni tentativo di soccorso è stato inutile per il ciociaro. Il cantiere e il macchinario sono stati sequestrati. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Roma via Vittorio Veneto e della compagnia di Roma Centro che hanno avviato tutti gli accertamenti del caso per fare luce sull’accaduto.

La notizia dell’ennesimo incidente sul lavoro ha sollevato una serie di reazioni. Tra gli intervenuti Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, e Armando Valiani, Segretario Regionale UGL Lazio. «Un’altra vittima sul lavoro. A Roma, in un cantiere del centro, ha perso la vita un operaio di 60 anni. Non siamo in presenza di un caso isolato ma di una vera e propria strage quotidiana. È fondamentale, pertanto, richiamare l’attenzione sul tema della sicurezza sul lavoro. L’UGL, esprimendo cordoglio ai familiari dell’operaio, chiede al Governo di intervenire per rafforzare la sicurezza sul posto di lavoro. Serve intensificare i controlli, incrementando l’organico degli enti ispettivi e anche l’efficacia degli interventi. Sono urgenti, inoltre, investimenti sulla formazione e sulla cultura della sicurezza sul lavoro al fine di prevenire ulteriori tragedie e salvare le vite dei lavoratori».

«È la 69° vittima sul lavoro nel Lazio dal gennaio 2023. Non è accettabile che in un Paese civile si continui a morire di lavoro – così la consigliera regionale Pd del Lazio, Eleonora Mattia, membro della Commissione Lavoro alla Pisana – Come Istituzioni, a tutti i livelli, dobbiamo far sentire la nostra presenza con atti concreti. Abbiamo già affrontato il tema il mese della sicurezza sul lavoro il mese scorso in Aula con una mia interrogazione. Dobbiamo fare di più, e in fretta. Torno quindi a chiedere alla Giunta Rocca di attuare quanto prima il Piano strategico per la sicurezza sul lavoro e di attivare la task force, già istituita negli scorsi anni, insieme con gli Enti competenti in attività di controllo e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, per coordinare e sollecitare sul territorio la pianificazione delle attività ispettive».

( Fonte Ciociaria Oggi )


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteEnorme alveare di calabroni, i volontari dell’Associazione Borgo Sabotino 2.0 lo rimuovo e lo donano ad una scuola per studiarlo
Articolo successivoDa oggi nel Lazio circolano i nuovi treni Rock e Blues. L’ età media dei convogli si abbassa da 14 a 6 anni.