Falso medico arrestato per truffa: fingeva di affittare un appartamento in Borgo Cappuccini e spariva con la caparra

L'uomo riceveva le vittime all'ospedale di Livorno per fingere di essere un oncologo

112

LIVORNO – I Carabinieri di Livorno hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli nel 2019 nei confronti di un uomo di 52 anni, originario di Salerno. L’uomo è accusato aver commesso una truffa nel capoluogo campano nel 2013. Il sospettato è stato individuato anche come l’autore di sei truffe a Livorno a partire dalla metà di aprile di quest’anno.

L’uomo avrebbe attirato le vittime pubblicizzando un appartamento in affitto a Borgo dei Cappuccini su un sito web popolare a un prezzo vantaggioso. Per guadagnare la fiducia delle vittime, si è spacciato per un oncologo e professore universitario, sostenendo di aiutare la sua sorella malata a trovare un inquilino per il suo appartamento. Dopo aver mostrato loro la proprietà, di cui aveva ottenuto le chiavi attraverso l’inganno dalla vera proprietaria, ha organizzato incontri presso bar locali per finalizzare gli accordi di affitto. Ha persino invitato le vittime in un’area pubblica dell’Ospedale di Livorno per firmare i contratti.

Utilizzando queste tattiche, l’uomo è riuscito a ottenere somme di denaro dalle vittime, sostenendo che il contratto di locazione mancasse della firma della sorella. Poi è sparito, lasciando le vittime impossibilitate a contattarlo tramite il numero di telefono fornito.

Foto e l’indirizzo della proprietà pubblicizzata hanno portato gli investigatori alla vera proprietaria, una livornese di 50 anni con precedenti penali e un’ordinanza restrittiva in corso. Aveva conosciuto il finto medico a Pisa e gli aveva dato fiducia a causa della sua situazione economica vulnerabile. L’uomo le aveva promesso un lavoro e si era offerto di agire come intermediario nella vendita del suo appartamento a Livorno, ottenendo così le chiavi e i documenti d’identità.

Grazie alla collaborazione della donna e ai dettagli forniti da altre vittime, i Carabinieri hanno individuato l’appartamento dell’uomo a Pisa. Il 7 maggio, lo hanno arrestato mentre usciva dall’abitazione. Durante una successiva perquisizione, hanno trovato abiti medici e attrezzature utilizzate nella truffa, oltre a documentazione relativa a contratti di affitto falsi e carte prepagate con circa €5000 di transazioni.

Seguendo le procedure standard e deferendolo per le sei truffe, i Carabinieri hanno trasferito l’uomo presso la casa circondariale Le Sughere di Livorno.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.