Irregolarità nella gara per i rifiuti, il Pd chiede spiegazioni a Coletta

297

LATINA – Il gruppo consiliare del Pd ha presentato oggi una mozione al Comune di Latina con cui si chiede di conoscere a quali irregolarità il Sindaco faccia riferimento nella nota – indirizzata al Dirigente Emanuela Pacifico – con cui formalmente sollecita la sospensione del bando per l’affidamento del servizio rifiuti.
“Premesso che – si legge nel documento indirizzato al presidente del Consiglio Comunale, Oliver Tassi – in data 4 agosto 2016, con nota prot. N. 107205, il Sindaco chiedeva alla Dottoressa Emanuela Pacifico, Dirigente del Servizio Gare e Contratti, del Servizio Ambiente, Igiene e Sanità, di sospendere il bando con improcrastinabile urgenza per l’affidamento del servizio rifiuti del Comune.
Rilevato che, nella citata nota si fa riferimento al fatto che: “da più parti sono state sollevate osservazioni sulla correttezza del bando stesso, come noto relativo ad un settore dell’attività amministrativa particolarmente attenzionato circa il rischio di infiltrazioni e illegalità”.
Rilevato che, nella suddetta nota si afferma che: “è precipuo compito dell’Amministrazione procedere all’esclusione di qualunque rischio che minando la correttezza formale e sostanziale del risultato della gara possa esporre l’Ente a responsabilità e contenziosi.
Si chiede: di conoscere da chi e su quali punti sono state sollevate osservazioni sulla correttezza del bando, se si è a conoscenza, come riportato nella nota citata, di infiltrazioni malavitose e dove si ravvedono responsabilità e contenziosi per l’Ente”.
A firmare il documento i Consiglieri Comunali Enrico Maria Forte, Nicoletta Zuliani e Massimiliano Carnevale.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.