L’albero di Natale in plastica riciclata dedicato alla Torre di Pisa a Palazzo Blu

L'albero realizzato da Scart è dedicato all'850° anniversario del cantiere di costruzione della Torre

101

PISA – Natale sotto il segno di arte, ambiente e cultura con la Fondazione Pisa e Palazzo Blu. L’albero di Natale Scart alto 12 metri e realizzato completamente in plastica riciclata a cura del laboratorio artistico Scart del gruppo Hera che trasforma i rifiuti e i materiali di recupero in opere d’arte quest’anno alla quarta realizzazione, sarà dedicato all’850° anniversario della posa della prima pietra del cantiere per la costruzione della Torre di Pisa.

Il progetto rivisita la torre pendente con il colore bianco, gli archetti stampati su plastica riciclata di colore rosso con anelli di bottiglie di plastica bianca, per un totale di cinque strati sostenuti da una base di 25 metri quadrati con zavorre formate da cisterne da mille litri d’acqua ciascuna e blocchi di cemento. L’albero verrà inaugurato e illuminato il 4 dicembre alle 17 e 30. “Un grande onore per questa iniziativa all’insegna della sostenibilità per la città e il territorio” dichiara Andrea Maestrelli presidente dell’Opera Primaziale Pisana, “un’opera dedicata al monumento più importante del mondo realizzato al cento per cento con materiale riciclato” sottolinea Maurizio Giani direttore Marketing Herambiente e ideatore Scart.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteL’idrogeno, il più leggero tra tutti i gas, permetterà l’uso dei motori termici senza inquinare
Articolo successivoL’angolo delle curiosità: Personaggi di ieri e di oggi
Divento giornalista pubblicista nel 2012 lavorando per Il Tirreno per quattro anni e mezzo nella redazione della cronaca di Livorno, in seguito faccio varie esperienze personali sempre volte ad accrescere la mia esperienza professionale. Ho collaborato con più di un giornale on line, guidandone alcuni, ho lavorato come addetto stampa nel campo della politica, dello sport e dello spettacolo, attualmente affianco la professione giornalistica a quella di scrittore.