Basket. Benacquista Latina arriva Alberto Cacace.

14

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket è lieta di annunciare ufficialmente di aver siglato un accordo biennale con l’atleta Alberto Cacace.
Cacace, guardia classe 1996 per 198 cm di altezza e 90 kg di peso, è reduce da una stagione disputata con la Luciana Mosconi Ancona nel Girone C del Campionato di Serie B, con cui ha preso parte ai play-off arrivando a gara 4 di semifinale e conquistando anche il titolo di pistolero di gara 1 di semifinale con 25 punti realizzati. Nella regular season Alberto ha messo a referto una media di 11 punti, 4.2 rimbalzi e 1.7 assist a partita, che nelle 8 partite di playoff sono aumentati a 14.75 punti, 4.75 rimbalzi e 2 assist di media. Il giocatore nativo di Loano, prima delle otto stagioni in Serie B, che lo hanno visto protagonista, aveva già calcato da under i parquet della seconda serie nazionale, vestendo le maglie di Veroli, Siena e Ferrara.
Ad Alberto va il benvenuto in casa nerazzurra e un sincero e caloroso in bocca al lupo, per questa esperienza con la maglia della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, da parte del Presidente Commendator Lucio Benacquista e di tutta la società pontina.
«Sono felicissimo di tornare in Serie A2, dopo l’esperienza acquisita in Serie B. Non ho avuto dubbi nell’accettare la proposta di Latina, che ha un progetto ambizioso».
Alberto, arrivi a Latina dopo la bellissima annata vissuta ad Ancona, dove sei stato uno dei protagonisti anche durante le semifinali play-off.
«La stagione appena conclusa con Ancona è stata intensa e molto bella, ne conserverò per sempre un eccellente ricordo e sono grato a tutte le persone che hanno speso belle parole nei miei confronti. All’indomani di gara 4 di semifinale play off, con cui si è conclusa la stagione di Ancona, ho ricevuto la chiamata di Latina ed è stata la ferma volontà da parte della società e di Coach Gramenzi nel volermi in squadra a farmi accettare subito la proposta del club».
Con la Benacquista tornerai a giocare in Serie A2, campionato al quale avevi già preso parte negli anni passati.
«Nelle esperienze precedenti in Serie A2 ero ancora Under e, chiaramente, avevo meno esperienza. Sono felicissimo di tornare a disputare il secondo campionato nazionale adesso che ho maggiore consapevolezza delle mie possibilità e maggiore conoscenza di determinate dinamiche. Il salto di categoria mi permetterà di confrontarmi con nuovi giocatori, rispetto a quelli che ho ripetutamente incontrato nelle gare di Serie B degli ultimi anni. Nuovi giocatori, nuove squadre, ma soprattutto un livello molto più alto sia fisico, che tecnico e anche questo è uno stimolo rilevante per me. Avrò modo di testare il mio grado di preparazione e sono certo che la carica agonistica mi aiuterà a dare il meglio di me».
La Benacquista Assicurazioni Latina Basket ha un progetto importante per il futuro, anche in considerazione della riforma che, nei prossimi due anni, porterà a un unico Campionato di Serie A2 a 20 squadre.
«Reputo la riforma molto interessante, perchè metterà in luce l’ambizione delle varie società e la loro volontà di strutturarsi, prepararsi, anche mentalmente, per conquistare un posto tra le 20 squadre che tra due stagioni saranno le protagoniste del campionato di Serie A2. Il progetto di Latina è ambizioso, l’obiettivo è quello di arrivare a far parte di quelle 20 e io non vedo l’ora di iniziare il percorso per arrivarci».
Quale messaggio vuoi mandare ai tifosi nerazzurri?
«Sono impaziente di conoscere il pubblico di Latina al quale mando un caro saluto. Non c’è dubbio sul fatto che darò sempre il massimo in campo per onorare la maglia che indosserò e sono convinto che ci siano tutti i presupposti per poter disputare un campionato di buon livello e che, siamo certi, renderà i nostri tifosi orgogliosi».


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteToscana Pride, le modifiche alla viabilità
Articolo successivoFormia. Cerimonia di conferimento della Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto – Sabato 18 giugno
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.