LATINA- Da oggi gli interventi di  chirurgia generale, di urologia e di chirurgia vascolare sono eseguiti all’ICOT. La decisione aziendale,su impulso dell’assessorato alla sanità della regione, è giunta dopo alcune riunioni operative

In questo modo si vuole rendere più libero il Goretti per accogliere un eventuale aumento di pazienti contagiati dal coronavirus. Il Goretti dunque è pronto per il picco della pandemia, che dovrebbe giungere in questa settimana ,così come prevedono gli esperti.Sono stati liberati i posti di chirurgia generale , diretta dal primario, prof. Marco Sacchi e urologia, che sono stati trasferiti al 5 piano, dove già è presente il reparto di chirurgia vascolare, diretto dal prof. Bertoletti. Il secondo piano, dunque, è stato riservato ai malati del coronavirus e diventa Covid 2.  Al sesto piano, le stanze della geriatria, sono state liberate per far posto ad altri eventuali contagiati. Da oggi i medici e gli infermieri, di tutti i reparti, sono a disposizione,H24, per coloro che vengono contagiati. “Bisogna essere pronti, in ogni momento,sottolinea il direttore generale, Giorgio Casati, che ha riorganizzato l’ospedale di Latina, alla luce di questa grave emergenza, che investe tutto il mondo. “Dobbiamo fare rete insieme ,sottolinea Massimo Miraglia, uno dei dirigenti del gruppo Giomi, insieme al padre Emmanuel e al fratello Fabio, per contrastare il virus e salvare vite umane. Pubblico e privato uniti,per una sanità efficiente, è questo l’obiettivo.”


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.