Diffamazione contro l’ex Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini : Condannati 4 imputati. Tre sono stati assolti

47

Si è concluso in Tribunale a Latina, davanti al giudice Simona Sergio,  il processo che vedeva come parte offesa per il reato di diffamazione l’ex Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. Per quattro imputati è arrivata la condanna a una pena pecuniaria di 600 euro, con la sospensione e la non menzione, mentre per gli altri tre, difesi dagli avvocati Vitelli, Gullì, Faticoni, è arrivata l’assoluzione. Per altri due lo stralcio. Nel corso della sua requisitoria la pubblica accusa aveva chiesto la condanna a 900 euro mentre il collegio difensivo aveva chiesto per tutti l’assoluzione. Gli avvocati Codastefano, Perotti, Righi, Giordano, presenteranno ricorso in Corte d’Appello. L’ex presidente della Camera, assistita dall’avvocato Flick, si era costituita parte civile nel processo. Gli imputati sono residenti tra Latina, Sabaudia, Terracina, Roma, Nettuno e hanno tra i 34 e i 67 anni. Sono accusati di diffamazione aggravata per aver condiviso il fotomontaggio ad opera di un uomo di Terracina dove si vedeva un bambino mentre faceva la pipì sull’immagine dell’alta carica dello Stato. La foto aveva iniziato a girare sul web in occasione della visita del Presidente della Camera a Latina in programma a luglio del 2017 per l’intitolazione del Parco Comunale ai giudici Falcone e Borsellino. I commenti su Facebook erano stati pesanti. La foto era stata accompagnata da post offensivi e anche chi aveva condiviso il post era stato denunciato a piede libero. Gli accertamenti della Polizia postale di Latina avevano permesso di risalire anche all’autore del fotomontaggio.
«Raffigurava un giovane balilla che urinava sulla foto della Boldrini», era riportato nel capo di imputazione.
Era stato il pubblico ministero Giuseppe Miliano, titolare del fascicolo, ad ipotizzare il reato di diffamazione di un corpo politico. L’immagine – finita agli atti dell’inchiesta – era stata considerata altamente denigratoria.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAnna Cinzia Bonfrisco (LEGA -ID): “Tutti i regimi autoritari sono delle minacce per l’Unione Europea e noi siamo qui per difendere il nostro Paese e l’Ue da qualunque pericolo extraeuropeo”
Articolo successivoAncora sangue sulle strade pontine : Incidente mortale sulla Migliara 45, scontro fra due auto, un morto e due feriti