La notte di terrore di una coppia di imprenditori: legati e picchiati da un commando

259

Latina – Minacciati, legati e picchiati. Notte da incubo per una coppia di anziani imprenditori (lui del ’37, lei del ’38), sequestrati all’interno della loro villa da un commando di rapinatori “professionisti”, fuggiti con un bottino da capogiro.
L’incubo è iniziato intorno alle 23.30 di venerdì sera, quando i due quasi ottantenni hanno ricevuto la sgradita visita dei rapinatori nella loro villa di strada del Passo, nelle campagne tra Borgo Santa Maria e Sabotino. Erano cinque, armati di pistola e con intenzioni per nulla pacifiche. Anzi, avevano perfettamente chiaro in mente quello che volevano e non hanno esitato ad utilizzare la violenza bruta per raggiungerlo.
Volto parzialmente coperto da passamontagna, accento dell’Est Europa, i banditi hanno ispezionato la villa trovando soldi e gioielli. Scovate anche alcune casseforti. È lì che l’incubo dell’anziana coppia di imprenditori è diventato tragedia. I rapinatori, non riuscendo ad aprire le cassette, hanno chiesto loro la combinazione e le chiavi. Hanno anche picchiato l’uomo davanti agli occhi della moglie.
Per allontanarsi dalla villetta, i malviventi hanno utilizzato l’Audi A3 di proprietà della donna. La fuga su quella macchina, però, è durata giusto qualche centinaio di metri, visto che poco dopo l’hanno abbandonata per salire su un altro mezzo sul quale hanno poi definitivamente fatto perdere le tracce.
L’incubo per gli anziani coniugi è finito solo intorno alle 3.30 della notte, orario in cui la donna ha finalmente potuto liberare il marito e contattare le forze dell’ordine. Lungo strada del Passo si sono portati gli agenti della Squadra Volante della Questura, immediatamente seguiti dai colleghi della Mobile e della Scientifica, alla ricerca di tracce, impronte e indizi dai quali avviare l’indagine.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.