Poliziotta uccisa a Roma : Cori e Cisterna sotto Shock. Chi era l’omicida, Massimiliano Carpineti

440

Ha esploso tre colpi in rapida successione e poi, con la pistola di servizio tra le mani, è fuggito dall’androne del palazzo al civico 44 di via Rosario Nicolò per rifugiarsi nella sua auto, una Chevrolet bianca. E’ qui che poi l’omicida Massimiliano Carpineti, 49enne, ha rivolto la pistola contro se stesso sparandosi un colpo sotto al mento.

E’ stato ritrovato senza vita accasciato in avanti sul volante dell’auto, parcheggiata in via Nino Tomassia, a poche centinaia di metri dal luogo in cui aveva ucciso la collega Pierpaola Romano, 58 anni. Entrambi poliziotti, entrambi in servizio all’Ispettorato di pubblica sicurezza della Camera dei deputati. Lei originaria della provincia di Caserta, lui invece del territorio pontino. Sul movente c’è ancora stretto riserbo, ma l’ipotesi più plausibile è quella della pista sentimentale.

Massimiliano Carpineti era nato a Cori nel 1974 e nel paese vive ancora parte della sua famiglia di origine. Lui invece si era sposato e trasferito a Cisterna e faceva il pendolare con Roma per recarsi al lavoro, ma negli ultimi giorni, a quanto risulta, aveva preso delle ferie e non era in servizio. La notizia dell’omicidio suicidio ha fatto rapidamente il giro dei due comuni pontini, lasciando sconvolti tutti coloro che conoscevano il poliziotto. “La nostra comunità apprende con sgomento la notizia del femminicidio avvenuto questa mattina a Roma e di cui si ipotizza che l’autore sia un agente di polizia di Cisterna – ha commentato il sindaco di Cisterna Valentino Mantini – Questo dramma ci sconvolge e ci riporta alla memoria fatti che speravamo non dovessero più segnare la nostra comunità. Ci stringiamo al dolore delle famiglie coinvolte e ci interroghiamo sul lato oscuro che talvolta si cela dentro di noi e sulla capacità, forza e volontà di combatterla, sempre”.

(Fonte Latina Today)


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteIncidente mortale sul lavoro a Torino : La vittima è Stefano Marcoccia 33 anni di Sabaudia
Articolo successivoAggressione al giovane di Roccagorga; per i fermati l’accusa è di tentato omicidio