Rosignano: rubava telefoni, rintracciato in un parco divertimenti grazie al gps

30

ROSIGNANO – I Carabinieri di Rosignano Marittimo, i cui militari hanno denunciato un 32enne gravemente indiziato di furto di alcuni dispositivi smartphone. I militari dell’Arma, durante un servizio perlustrativo, sono intervenuti all’interno di un parco divertimenti del cecinese dove, un uomo, si era impossessato di tre telefoni cellulari dall’interno degli armadietti posti dentro la stessa struttura.

Le vittime, dopo aver constatato il furto, si sono recate presso la caserma Carabinieri per denunciare quanto accaduto. I militari si sono immediatamente attivati svolgendo i preliminari accertamenti, dopodiché, acquisita la posizione fornita dal segnale GPS degli apparati, sono riusciti a localizzare l’area in cui i telefonini si trovavano, recandosi subito sul posto. I Carabinieri dalle indagini hanno compreso che gli apparecchi risultavano localizzati con notevole precisione all’interno di un’abitazione. Pertanto hanno proceduto ad eseguire idonea attività di polizia giudiziaria e sono riusciti effettivamente a ritrovarli. Nessun dubbio che si trattasse di quelli sottratti ai ragazzi, sia perché il numero seriale (IMEI) dei telefoni corrispondeva a quello che i ragazzi avevano fornito in denuncia, come la stessa sim card.

L’uomo che illegalmente li deteneva è stato quindi denunciato per il reato di furto aggravato continuato e gli smartphone, sono stati rapidamente restituiti ai legittimi proprietari.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteLivorno: badante 35enne ruba dalla carta dell’anziana ultraottantenne, era un amico di famiglia
Articolo successivoPremio Rotonda CittàdiLivorno: i vincitori dell’Estemporane sono Marco Favilli e, per gli under35, Giulia Serrentino.