Anziano ucciso in casa lo scorso 27 agosto; arrestati la badante e il suo compagno. Volevano rubare per comprare droga

L'ex badante era rimasta in buoni rapporti con l'anziano

233

LIVORNO –  Sono entrambi accusati di omicidio volontario e rapina l’ex badante e il suo compagno che il 27 agosto scorso hanno soffocato fino ad ucciderlo un anziano di 94 anni. I due, entrambi livornesi, secondo gli inquirenti, volevano sottrarre all’uomo gioielli e denaro per acquistare droga. Il delitto era avvenuto in via Garibaldi, a Livorno, casa dove l’uomo risiedeva da solo e nella quale la donna aveva lavorato in passato come badante.

Trasportati in carcere Ilenia Ricci di 49 anni e Giacomo Casalati di anni 46. La vittima si chiamava Nazzario degl’Innocenti e probabilmente ha aperto volontariamente la porta all’ex badante con la quale era rimasto in contatto.  I due sono stati indagati grazie ad alcuni messaggi WhatsApp equivoci.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.