Arce, aggredisce prima il padre e poi i carabinieri: arrestato

53

“Violenza e resistenza a P.U.; minaccia; danneggiamento; lesioni ed ingiuria” , queste le accuse per un 28enne di Arce arrestato dai carabinieri.

In particolare, il padre dell’arrestato richiedeva l’intervento dei Carabinieri poiché vittima di un’aggressione da parte del figlio in stato di alterazione psicofisica. Giunti sul posto i militari tentavano invano di calmare il ragazzo, ma lo stesso alla loro vista scagliava contro l’auto militare pesanti vasi pieni di terra, colpendo i due Carabinieri con calci e pugni. Grazie anche al supporto dei colleghi della Stazione Ripi, il ragazzo veniva bloccato, riportato alla calma e tratto in arresto.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G., l’arrestato veniva posto agli arresti domiciliari, mentre i due Carabinieri, sottoposti alle cure del caso presso il Pronto Soccorso di Cassino per le contusioni riportate, venivano giudicati guaribili in pochi giorni.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.