LATINA – Decreto insicurezza, flash mob di Fratelli d’Italia Latina: «Inaccettabile». Il coordinamento comunale di Fratelli d’Italia Latina ha tenuto oggi un flash mob in Piazza Santa Maria Goretti contro il “decreto insicurezza”, attualmente al vaglio del Parlamento.

«In un momento in cui il governo impone a noi italiani restringimenti e non possiamo neppure andare a trovare i nostri parenti in altri comuni per le feste di Natale, si aprono le maglie per portare immigrati dall’Africa a Lampedusa, magari imbarcando terroristi che poi se ne vanno in Francia a fare attentati – dichiara il portavoce di FdI Latina Gianluca Di Cocco – Con questa manifestazione Fratelli d’Italia vuol far capire agli italiani cosa sta avvenendo».

«Il premier Conte non ha la capacità di capire quello che è giusto da quello che è sbagliato, non può fare il presidente del consiglio – aggiunge il capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio comunale di Latina Andrea Marchiella -. Apriamo le frontiere all’Africa, nel frattempo chiudiamo i ristoranti, facciamo le messe alle 8 di sera e non mettiamo in sicurezza altri cittadini. O si fa una politica immigratoria seria, a casa loro, o saremo in difficoltà per il futuro. Le prossime generazioni hanno diritto a un futuro più florido, ci batteremo fino alla morte per questo».

«È inaccettabile quello che sta succedendo con la modifica dei decreti sicurezza – dichiara la consigliera comunale Matilde Celentano -. Viene stravolto quanto fatto in precedenza, si allargano le opportunità che consentiranno agli immigrati di avere il permesso di soggiorno, addirittura concedendolo per chi si dichiara omosessuale grazie all’emendamento Boldrini. È una scelta scellerata del governo giallorosso».

«Noi oggi manifestiamo il nostro dissenso nei confronti dell’ennesimo decreto contro l’Italia e gli italiani – conclude la dirigente comunale di FdI Latina Daniela Vivolo -. Ci aspettiamo che il Parlamento lavori su come rilanciare le attività, su come rilanciare il commercio e non su come continuare a finanziare il business dell’immigrazione clandestina che ora hanno reso legale grazie a questo decreto insicurezza».


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.