IL Pd e i giovani democratici di Aprilia aderiscono alla raccolta di firme del comune di Stazzena per una legge antinazifascista

51

Il Partito Democratico e i Giovani Democratici di Aprilia aderiscono alla raccolta firme per istituire una legge che punisca la propaganda di fascismo e nazismo. Il   comitato promotore, presieduto da Maurizio Verona Sindaco di Stazzema, il paese della Versilia segnato da una delle più tragiche stragi di civili messe in atto dai militari tedeschi nell’agosto del 1944, ha depositato il 19 ottobre 2020 in Cassazione una proposta di legge di iniziativa popolare finalizzata a disciplinare pene e sanzioni verso coloro che attuano propaganda fascista e nazista con ogni mezzo, in particolare tramite social network e con la vendita di gadget. E in queste settimane sono stati diversi gli amministratori che, in tutta Italia, hanno deciso di sostenere l’iniziativa, firmando la raccolta firme. Un impegno che oggi arriva anche dal Partito Democratico di Aprilia, che proprio nei giorni scorsi ha avuto un colloquio con il presidente locale dell’Anpi. che ha permesso di sanare le incomprensioni del passato.
«Il nostro impegno – spiegano il segretario del Pd di Aprilia Alessandro Cosmi e il referente dei Giovani Democratici Matteo Ferrera – sarà quello di coinvolgere iscritti, dirigenti e simpatizzanti democratici nell’impegnarsi attivamente per raggiungere il maggior numero possibile di firme nella nostra città. Serviranno 50 mila firme per portare la legge in Parlamento. I cittadini che vogliono firmare questa legge di iniziativa popolare possono recarsi nella sede comunale di Piazza dei Bersaglieri entro il 31 marzo 2021, per aderire è necessario firmare l’apposito modulo fornendo i propri dati anagrafici».


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.