Sicilia-Offrono 50mila euro di mazzetta per realizzare un evento, ma l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina rifiuta e denuncia l’accaduto. Il plauso dell’europarlamentare di FdI-ECR, Nicola Procaccini.

Manlio Messina di FdI, assessore di Regione Sicilia al Turismo e allo Sport, ha rifiutato una tangente di 50mila euro ed ha informato i carabinieri dell’offerta di questa somma per la realizzazione di un evento musicale.

I fatti risalgono a verso la fine della Primavera scorsa. Al fedele assessore di Nello Musumeci avevano offerto una tangente da 50mila euro per un evento musicale, pari al 10% del mezzo milione garantito come sponsor dalla Regione Sicilia.

 

L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina, ha rifiutato la mazzetta e, attraverso il capo della sua segreteria tecnica, ha denuniciato l’offerta e ha aiutato gli inquirenti a incastrare l’intermediaria e i mandanti.

L’europarlamentare di FDI-ECR, Nicola Procaccini, dichiara:“All’assessore al turismo della Regione Sicilia di Fratelli d’Italia, Manlio Messina, che ha rifiutato una cospicua tangente da un’agente di spettacolo, va il mio plauso. Perché è così che si comporta un pubblico amministratore. Purtroppo, ho la sensazione che le TV e i giornali del mainstream non gli dedicheranno lo stesso spazio riservato al Barone nero. Purtroppo va così in Italia, soprattutto a ridosso delle elezioni. Ciò che ha fatto l’assessore siciliano di FDI non è il semplice dovere di un buon amministratore ma è molto di più. Messina ha prima resistito a una rete di connivenze e bieco potere che ha tentato di convincerlo a cedere e poi, insieme ai suoi collaboratori, ha denunciato l’accaduto e spezzato quello che è un vero cancro per la pubblica amministrazione, la pratica della “mazzetta”. Credo sia una buona notizia per gli italiani e per i siciliani”.

L’europarlamentare di FDI-ECR, Nicola Procaccini ha così commentato quanto accaduto a Palermo dove un gruppo imprenditoriale del settore dello Spettacolo avrebbe più volte tentato di corrompere l’assessore Messina offrendo una tangente di 50mila euro.

Procaccini domanda infine, lanciando una frecciatina: “chissà se Piazza Pulita se ne occuperà giovedì prossimo, a quattro giorni dal turno di ballottaggio?”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.