LATINA – Uomo di Fumo’, il road movie giallo romantico con Stefania Sandrelli che ha scelto Latina per la bellezza dei luoghi, l’ospitalità della gente e la qualità dei servizi. In queste settimane, nonostante le paure e le restrizioni per il Covid, Latina e la provincia pontina si sono trasformate in un set a cielo aperto. Diversi film sono stati girati tra le vie del centro cittadino del capoluogo, le suggestive e scenografiche location del Circeo o di Sabaudia, piuttosto che nei quartieri popolari del Nicolosi.

In particolare, tra i film che hanno preso a prestito gli scenari della nostra terra e della nostra città, spicca la produzione ‘Uomo di Fumo‘ con Stefania Sandrelli nel ruolo della nonna della protagonista, diretta da Giovanni Soldati. Storia, che ondeggia tra giallo, romantico, detective. Parla di una ragazza Silvia (Selene Caramazza), alla ricerca del padre e di un mistero angosciante e pericoloso che la nonna ha sempre cercato di nascondere fin quando l’incontro con il coetaneo Luca (Marco Valerio Montesano), appassionato di casi giuridici irrisolti non la trascina alla ricerca del padre. Nel cast anche Giorgio Borghetti che interpreta il padre di Silvia e Stefano Santospago nel ruolo del marito della nonna di Silvia .

Un road movie come lo ha definito la produttrice Mariella Li Sacchi che abbiamo raggiunto telefonicamente per farci raccontare la genesi e la scelta della nostra terra per il set del suo film.

La produttrice del Film ‘Uomo di Fumo’, Mariella Li Sacchi

«Già conoscevo la vostra città e la vostra provincia – ci racconta Mariella Li Sacchi -. Qui a Latina avete la fortuna di vivere in posti che mi sono sempre piaciuti. Luoghi incantevoli per il mare, la montagna e l’architettura. Una diversità di panorami e di ambientazioni come ve ne sono poche in tutta Italia. Trattandosi di un road movie abbiamo scelto proprio la vostra provincia per le diverse e suggestive ambientazioni che offre. Devo dire che a pochi chilometri da Roma abbiamo trovato un‘oasi di ospitalità e di cordialità.

Tutti si sono messi a disposizione: ristoratori, commercianti, forze dell’ordine e anche i sindaci che ringrazio per la disponibilità che hanno dimostrato. Poi abbiamo anche trovato degli ottimi servizi da parte delle aziende locali. Tra queste anche il Medical Pontino che ci permesso di effettuare tutti i controlli anti covid necessari a garantire la sicurezza e la salute della nostra troupe, degli attori e della produzione attraverso gli esami sierologici IgG e IgM.

Devo dire che qui da voi ci siamo davvero sentiti accuditi. Domani terminiamo le riprese del film e quasi ci dispiace dover partire, tanto che spero di poter presto tornare a girare a Latina e nelle altre città della provincia come San Felice,  Sabaudia e Pontinia. Non so quando succederà perché il mio prossimo film è ambientato sulla neve e questa è forse l’unica cosa che vi manca….»


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.