LATINA – L’ufficio Urbanistica della Procura della Repubblica di Latina e i Carabinieri della Stazione di Sermoneta hanno portato a compimento una serie di articolati accertamenti di polizia giudiziaria volti alla repressione del fenomeno dell’abusivismo edilizio.

Le operazioni degli inquirenti sin sono concentrate in zone sottoposte a vincoli di natura paesaggistica, tra cui in vaste aree attorno all’Oasi di Ninfa e al centro storico di Sermoneta.

All’esito di accertamenti documentali, ispezioni, contestazioni di volumetrie abusive e sequestri di manufatti, i Carabinieri hanno denunciato otto persone tra proprietari e tecnici direttori dei lavori.

Nel corso delle verifiche, gli operanti si sono imbattuti in vari abusi: ricostruzioni di manufatti senza alcun titolo autorizzativo e in spregio alle norme sismiche, sopraelevazione abusiva su di un vecchio manufatto anch’esso abusivo. E ancora: ampliamenti di immobili già esistenti, il tutto per circa 300 metri quadrati complessivi, e per quattro magazzini estesi su 350 metri quadrati e trasformati in altrettante abitazioni.

Per ciascuna delle violazioni accertate è stato interessato il competente ufficio comunale, che ha puntualmente condiviso le risultanze degli accertamenti, emettendo i provvedimenti amministrativi di propria competenza, vale a dire ordinanze di sospensione e di demolizione delle opere abusive.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.