Esther Bossi, chiamata a rispondere anche la politica

Cresce il grido di aiuto della livornese Alessandra Lizzio sposata ad Anagni per la piccola Esther

276

ANAGNI (FR) – Sembra aver trovato un equilibrio purtroppo il disagio della nostra Alessandra Lizzio sposata con Emiliano Bossi ad Anagni a causa delle difficoltà di riuscire a curare la bimba disabile Esther, di quattro anni e a serio rischio crisi epilettiche. Ancora un silenzio assordante da parte dell’Asl di Frosinone sul quale malfunzionamento si è già occupata la stampa locale da tempo.

Sulla vicenda si è fatta viva anche Rai 3 con la trasmissione “Potere al Popolo!” e in seguito “I Fatti Vostri” su Rai 2 per un’intervista. Dei fatti sono stati informati dalla famiglia di Esther, il primo cittadino di Anagni Daniele Natalia, l’organizzazione nazionale per i diritti civili Cittadinanza Attiva nella sua sede di Roma, tutte le istituzioni sanitarie dell’Asl, il Garante dei Diritti dei Disabili Massimiliano Naselli, la rappresentante dei diritti dell’Unione Europea e il Ministero della Salute, Salute Regione Lazio e nessuno ha risposto. La bimba è stata valutata in diagnosi medica affetta da disabilità e necessita di cure continue a livello farmaceutico e non. La livornese Alessandra e Emiliano si sentono isolati e discriminati da tempo e chiedono disperatamente aiuto per il diritto alla cura della piccola Esther, cinque anni il prossimo 23 gennaio.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteLazio: approvato il piano dei porti di interesse economico regionale
Articolo successivoTreni regionali gratuiti per i militari in servizio; firmata la convenzione tra Regione Lazio, Stato Maggiore e Trenitalia
Divento giornalista pubblicista nel 2012 lavorando per Il Tirreno per quattro anni e mezzo nella redazione della cronaca di Livorno, in seguito faccio varie esperienze personali sempre volte ad accrescere la mia esperienza professionale. Ho collaborato con più di un giornale on line, guidandone alcuni, ho lavorato come addetto stampa nel campo della politica, dello sport e dello spettacolo, attualmente affianco la professione giornalistica a quella di scrittore.