LATINA – “In qualità di candidata al consiglio comunale nella lista di Fratelli d’Italia chiedo cortesemente venga reso pubblico quanto di seguito comunico” scrive in una nota Schievano Rita, candidata con FdI alle ultime elezioni.

Come molte persone utilizzo i social, pubblicando post e commentando notizie, spesso nascono sotto i post bei confronti con diversi contenuti, altre volte capita di leggere e ricevere innumerevoli insulti. Da diverso peró capita di trovare insulti, osceni scritti da un ex consigliere di LBC.

Da anni questa persona si prodiga a inserire commenti sotto ogni post o articolo che riguarda esponenti politici del centro destra, con un accanimento feroce e squallido con espliciti riferimenti anche verso la vita personale di altri candidati. Nel 2016 il suo principale obiettivo era Nicola Calandrini ad oggi risulta essere principalmente Vincenzo Zaccheo e tutti i candidati che sostengono il centro destra. Sebbene, sia lecito per tutti esternare il proprio dissenso, o la propria approvazione, ci sono dei limiti che non andrebbero mai superati, e che rappresentano in primis l’educazione e il rispetto del prossimo, a prescindere dall’appartenenza politica ad un partito piuttosto che ad un’altro.

Ho da tempo dichiarato, che pur essendo in lista come candidata, ho preferito fare un passo indietro, e chiedo agli eventuali elettori di esprimere la loro preferenza verso altri candidati, poiché la situazione di salute che mi riguarda, mi impedirebbe qualora eletta, di rappresentare al 100% i cittadini all’interno di un consiglio comunale. Ciò nonostante la politica del territorio, resta una mia passione, e continuo a seguire le varie situazioni di degrado e disagio che riguardano la città di Latina.Trovo però decisamente grave, quanto accaduto negli ultimi giorni. Alcuni commenti che ho ricevuto, da parte del sig. Gianni Rinaldi, hanno superato ogni limite di decenza. Il signor Rinaldi venne eletto quale consigliere di LBC, e in quanto personaggio politico facente parte del gruppo LBC ancora oggi, risultano essere ancor più gravi. L’atteggiamento dell’ex consigliere Rinaldi è stato più volte segnalato ad altri esponenti del suo gruppo politico, i quali non hanno mai espresso dissen nè hanno preso distanze dai commenti violenti dello stesso.

Mi auguro, e mi aspetto a questo punto che a farlo sia il candidato Sindaco Damiano Coletta, il quale in diverse occasioni si è dichiarato un super moralista, schierandosi in prima linea anche nelle manifestazioni contro la violenza di genere e contro la violenza sulle donne. Certo avere un sostenitore così accanito nonché ex consigliere non è ciò che si definisce motivo di vanto. L’ultimo commento in cui in mi suggerisce “fatti curà” credo sia il peggiore, considerato che conosce bene il mio stato di salute.

Affrontare un tumore e fare chemioterapia è una battaglia difficile da affrontare, e leggere commenti di così basso livello raggiunge il culmine di una cattiveria manifesta. Qualche giorno fa, ho letto un articolo in cui un sostenitore della destra chiedeva la chiusura di un editoriale, a cui è arrivata prontamente la risposta del candidato del centro destra che ne prendeva le distanze, ad oggi dopo anni, mai nessun rappresentante di LBC ha preso formalmente le distanze dagli insulti che un suo consigliere pubblicava a iosa a mezzo social.

Quando si arriva ad una violenza verbale simile, risulta difficile credere anche alla bontà e alla veridicità di coloro che scendono piazza per manifestare contro la violenza di genere, o la violenza sulle donne o il rispetto delle persone fragili…. Non si può non tener conto delle offese quando a far ciò è un ex consigliere e il peso delle parole assume connotati diversi e ci si aspetta quanto meno una presa di distanza pubblica da parte dello stessso gruppo politico.

Mi rifiuto di credere che, il gruppo politico LBC, avvalli le esternazioni verbali del signor Rinaldi, ma sarebbe cosa gradita ricevere scuse per tali atteggiamenti soprattutto, perché negli ultimi tempi le campagne elettorali non fanno altro che alimentare con ogni mezzo un odio viscerale esasperando elettori e sostenitori”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.