Fondi. Al Castello Caetani presentazione del romanzo “Teresina” di Marina Mobilio, domani, ore 18,00

26

In programma alle ore 18,00 di domani, giovedì 7 dicembre, presso la sala terranea del Castello Caetani di Fondi, la presentazione del libro “Teresina” di Marina Mobilio, edito da Brè.

L’evento è patrocinato dalla Associazione Pro Loco Fondi Aps e dal Comune di Fondi.

L’incontro è moderato dalla prof.ssa e scrittrice Nisida Bortone Frainetti.

Il ricavato dalla vendita verrà devoluto all’Onlus Support and Sustain Children

Il romanzo, ambientato in Italia nella prima metà del ventesimo secolo, è la storia di Teresa, una madre coraggiosa, di solide amicizie, solidarietà, impegni, passioni e scelte difficili, tra guerre, epidemie, dittatura, odio e violenza. Le tragiche vicende storiche sono presentate con gli occhi della protagonista, donna forte e determinata, che nasce in una regione del profondo Sud. Un matrimonio combinato dai parenti le consente di evadere verso nuove realtà.

La Grande Guerra le porta via il giovane marito, resta vedova con due figli in tenera età e priva di sostentamento economico. Nella drammatica situazione in cui si trova catapultata è costretta a una scelta difficile. Sceglierà di vivere a Napoli, la città dei suoi sogni giovanili, la bella Partenope ricca di storia e cultura, dove manterrà agli studi i figli cucendo per le famiglie del quartiere.

Vivrà l’incubo della terribile influenza “spagnola”, le violenze della dittatura fascista, l’orrore delle leggi razziali, i bombardamenti e la fame del secondo conflitto mondiale, che le causerà nuovi lutti. Riuscirà a superare questa seconda terribile prova aiutata dall’amore dei congiunti e dall’affetto delle famiglie amiche.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteTerracina. Caritas e Comune insieme per fronteggiare l’emergenza abitativa
Articolo successivoRoma Bocciata mezza salvata !