I personaggi del basket, coach Leonardo Ortenzi ha traghettato lo Scauri verso la serie C unica

424

Personalità, cultura cestista, educazione, profesionalità. Questi i punti di forza del coach pontino Leonardo Ortenzi che alla guida della Fortitudo Scauri ha conquistato con quattro turni di anticipo la promozione nel nuovo campionato federale denominato C unica. In C silver, domenica, i tirrenici hanno sconfitto 80-70 la Fortitudo Anagni, tra il tripudio dei tifosi accorsi numerosi al PalaBorrelli. L’opera del coach è cominciata a settembre con la definizione particolarmente chiara del ruolo di ogni giocatore nel contesto dell’obiettivo che la squadra si proponeva. Il team ha giocato bene in un girone difficile, gli sforzi dei giocatori, i loro sacrifici sono stati apprezzati dalla società e dai competenti supporter tirrenici. il tecnico di Latina vanta importanti e considerevoli esperienze nel mondo della palla a spicchi, è considerato ottimo conoscitore con grande esperienza nel lavorare con i giovani, seguendo la passione del papà Adelchi per anni infaticabile dirigente dell’Ab Latina. Leo muove i primi passi proprio nel capoluogo pontino, dapprima nei campionati giovanili centrando più volte le finali nazionali con SMG per proseguire la sua carriera da assistente allenatore nei campionati di B1 ed A2 – a Latina ed a Trapani – con head coach Giovanni Benedetto. Altre esperienza per Ortenzi nel settore giovanile di Palermo per poi allenare in serie C a Formia, Sora, Agropoli, Reggio Calabria e Lamezia Terme. Dal novembre del 2019 è sulla panchina del Basket Scauri in serie B, campionato poi sospeso per le note vicende legate al covid. Nel 2020 torna a Latina, questa volta sponda New Basket Time in C silver mentre nella scorsa stagione nuovamente a Reggio Calabria sulla panchina della Vis in C gold.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAl Circolo Cittadino di Latina è in programma: Titanic, 25 anni dopo. Ancora leggenda
Articolo successivoAprilia- Sgomento per la perdita del famoso ” Mauretto capelli”. La comunità si stringe al dolore della famiglia
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.