L’associazione democratici per Aprilia e l’On. Livia Turco ricordano Nilde Iotti alla quale verrà intitolato il parco della città

59
La Toponomastica del Comune di Aprilia si tinge di “rosa”
ad un anno dalle celebrazioni del centenario della nascita di Nilde Iotti il Comune di Aprilia ha finalmente espresso parere
favorevole all’intitolazione di un parco della città a Nilde Iotti, accogliendo la richiesta presentata nel 2015 e reiterata nel 2020 dal PD.
In occasione di tale ricorrenza, ossia il centenario di una icona della politica femminile italiana, l’Associazione Democratici Per Aprilia, ha voluto ricordare  la figura di Nilde Iotti con la Presidente dell’omonima Fondazione,  On.le Livia Turco, evento che è stato

aperto a tutti attraverso la piattaforma google meet, link di partecipazione. Esordisce così l’On. Livia Turco:
” Titolare i luoghi pubblici è molto importante perche fa crescere le nuove culture, ma sopratutto importante sono le immagini con cui crescono le nuove generazione, se il luogo pubblico ha un nome femminile piuttosto che quello maschile, questo ha una rilevanza per la loro formazione. Caldeggio molto l’impegno nelle scuole, relaziona l’On. Turco, l’educazione civica per crescere con una consapevolezza di chi ha costruito questo nostro paese. Mi batto molto per questo discorso della formazione perchè queste nuove generazioni sono sprovvisti persino di una certa storia.  Nilde Iotti è una donna conpemporanea, mi piace sottolineare la sua modernità, continua l’On, il suo grande impegno europeista. Me la immagino in questi tempi come una guerriera, aperta a tutto, al rinnovo delle istituzioni, così come l’ho sentita sempre innovatrice per la politica della famiglia, e insieme al valore della famiglia, sottolienando un nuovo concetto di famiglia. La famiglia basata sulla forza dei sentimenti e degli affetti, una personalità poliedrica, ma con delle costanti irrinunciabili e  che ha portato avanti fino alla fine, ossia il suo impegno per le donne e con le donne. La sua formazione spiega molto il tratto della sua personalità, donna molto ferma nei suoi valori, simbolo dell’emancipazione femminile e di importanti battaglie sociali. Uno  straordinario percorso civile e politico, dalle lotte partigiane, alla elezione del 1946 all’Assemblea Costituente fino ad essere la prima donna eletta alla Presidenza dellaCamera dei Deputati.

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.